Allegri è stato chiaro: per lui, il primo obiettivo di mercato dev’essere Miralem Pjanic della Roma. Il centrocampista giallorosso è considerato l’unico che può davvero far fare il salto di qualità definitivo a un centrocampo già di per sé molto forte, con cui poter lasciare il segno anche in Europa.
L’allenatore della Juventus vorrebbe che fossero Pogba e Pjanic il fulcro del gioco bianconero ed è pronto a esporsi in prima persona per far decollare questa trattativa: pare infatti che Pjanic abbia ricevuto nei giorni scorsi una telefonata proprio da Massimiliano Alllegri, che ci ha tenuto a spiegargli come potrebbe giocare la Juve nella prossima stagione. Con lui al centro del progetto.

Il giocatore bosniaco è alla Roma da 5 stagioni, ed è l’unico “superstite” della prima campagna acquisti di Sabatini da quando la società giallorossa è passata sotto la guida di James Pallotta e della cordata americana che ne detiene la proprietà. Pjanic è – comprensibilmente – un ragazzo ambizioso e benché si sia ambientato bene a Roma e abbia l’affetto dei tifosi, è lusingato e affascinato dall’ipotesi Juve. Innanzitutto perché avrebbe serie possibilità di competere per la Champions League, il sogno di qualsiasi calciatore che giochi in Europa. In secondo luogo, iniziando questa nuova avventura, potrebbe finalmente vincere trofei importanti, nei prossimi anni. È combattuto, Pjanic. Ci sta seriamente pensando. Perché a 26 anni è arrivato a un momento cruciale della sua carriera sportiva e dopo 5 stagioni con la stessa maglia probabilmente è tempo di riflettere: restare a Roma e mettere la sua classe al servizio di Spalletti, magari cercando di scrivere la storia provando a conquistare uno scudetto in maglia giallorossa o passare alla Juve e avere la (quasi) certezza di lottare sia per il titolo italiano che per quello europeo?

Stando alle ultime indiscrezioni trapelate da Trigoria, la Roma non intende fare sconti sul cartellino del giocatore: la clausola rescissoria parla di 38 milioni di euro e da quella somma il direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini non ha assolutamente intenzione di scendere. Se il giocatore dovesse realmente andar via, che quantomeno entri una cospicua somma di denaro. La Roma non vorrebbe privarsi del giocatore, ma non gli sta neppure offrendo un adeguamento economico sul contratto: da qui la decisione del giocatore di ascoltare le varie offerte che stanno arrivando al suo procuratore. Se la Juventus vuole davvero il bosniaco, farà dunque bene ad accelerare le trattative, visto che dalle parti di Trigoria stanno bussando società prestigiose quali Paris Saint Germain, Barcellona e Chelsea. Anche Antonio Conte, prossimo allenatore dei blues, avrebbe fatto il nome di Pjanic al patron Roman Abramovich per rinforzare il centrocampo della squadra londinese. Per la Juve il tempo stringe, dunque: qualora dovesse riflettere ulteriormente se sia o meno il caso di pagare la clausola di 38 milioni di euro, si potrebbe scatenare un’asta internazionale con potenze economiche difficilmente raggiungibili.