Ancora cattive notizie dall’infermeria per la Juventus. I bianconeri hanno comunicato che Roberto Pereyra ha riportato una lesione muscolare di secondo grado alla coscia destra.

Il sudamericano, uscito anzitempo ieri nel corso del match contro l’Atalanta, ne avrà per 40 giorni. Ironia della sorte, ko anche per Asamoah, che gli era subentrato: per l’ex Udinese 20 giorni di stop a causa di una lesione di primo grado al bicipite femorale della coscia sinistra.

Questo il comunicato ufficiale diffuso dalla Juventus: ‘Alla sessione mattutina non hanno preso parte Pereyra, uscito ieri per infortunio, ed Asamoah, ad egli subentrato’.

‘Durante la partita el Tucumano ha accusato un problema muscolare alla coscia destra. Gli accertamenti diagnostici svolti questa mattina hanno evidenziato una lesione di secondo grado del muscolo semimembranoso, con tempi di guarigione previsti di circa 40 giorni’.

‘Anche il centrocampista ghanese ha riportato un fastidio muscolare: trattasi di lesione di primo grado al bicipite femorale della coscia sinistra, per cui la prognosi è di venti giorni’.

Già ieri Massimiliano Allegri si era dimostrato abbastanza preoccupato per le condizioni del centrocampista argentino: ‘Non so ancora come sta Pereyra, dovremo valutare le sue condizioni nella giornata di domani’.

Un brutto momento per l’infermeria bianconera, praticamete sottopressione dall’inizio della stagione. Marchisio e Khedira hanno subito lunghi stop, ora tocca a Pereyra e, in misura minore, ad Asamoah. Molti gli infortuni mucolari per la banda Allegri. Non è solo un caso per qualcuno.

Sin qui Pereyra è stato schierato 6 volte in campionato da Massimiliano Allegri, che invece lo ha utilizzato una volta su tre in Champions League.