Primi punti in Champions ed un Higuain ritrovato. Brinda la Juve, che all’Allianz Stadium batte 2-0 un coriaceo Olympiakos. Mandzukic chiude i conti.

Juventus-Olympiakos: forfait Pjanic, autopalo Engels

Poco prima del fischio d’inizio Pjanic deve chiamarsi fuori. Allegri non può fare altro che puntare su Cuadrado, anche se acciaccato. Ancora panchina per Higuain, con Mandzukic unico terminale offensivo. Primo non prenderle: è il diktat dell’Olympiakos, che parcheggia dieci uomini nella propria metà campo. Ed eventualmente, se l’occasione lo permette, riparte in contropiede. Come intorno al quarto d’ora, quando Sebà spara alto di destro. Alla lunga i superiori valori tecnici della Juve vengono a galla, Cuadrado e Douglas Costa volano sulle fasce e fanno piovere palloni verso Mandzukic,  per due volte Proto respinge la sua incornata. Poco prima dell’intervallo l’esterno brasiliano fa partire un cross rasoterra che incrocia il ginocchio destro di Engels, palo.

Higuain la sblocca, Mandzukic

La Juve vuole assolutamente vincere, ma nella ripresa fatica a tenere ritmi alti. Degna di nota solo una punizione di Douglas Costa. Poi Cuadrado esce dal campo ed entra ‘furia’ Higuain. Che impiega nove minuti per ritrovare il gol: Mandzukic spiana la strada sulla sinistra ad Alex Sandro, cross leggermente deviato, il ‘Pipita’ gira col mancino, Engels mura, ma sulla ribattuta non c’è scampo. Gonzalo si sblocca psicologicamente e c’è il suo zampino anche sul secondo gol. Verticalizzazione per Dybala, tocco sotto che scavalca Proto, intervento in scivolata di Engels che scaraventa però il pallone contro il corpo di Mandzukic. Partita in cassaforte e Juve che riscopre il suo bomber principe.

JUVENTUS-OLYMPIACOS 2-0 (primo tempo 0-0)
MARCATORI: Higuain (J) al 24′, Mandzukic (J) al 35′ s.t.
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Sturaro (36′ s.t. Benatia), Barazagli, Chiellini, Alex Sandro; Bentancour, Matuidi; Cuadrado (15′ s.t. Higuain), Dybala, Douglas Costa (39′ s.t. Bernardeschi); Mandzukic. A disp. Szczesny, Asamoah, Rugani, Khedira. All. Allegri
OLYMPIACOS (4-1-4-1): Proto; Figueiras, Engels, Nikolaou, Koutris; Zdjelar (32′ s.t. Fortounis); Pardo (26′ s.t. Ben Nabouhane), Romao, Odjidjs, Sebà; Emenike (43′ s.t. Marin). A disp. Choutesiotis, Botia, Tatchtsidis, Elabdellaoui. All. Lemonis
ARBITRO Stieler (Ger)
NOTE: spettatori 29.004, incasso di 1.385.770 euro, abbonati 3.815, quota di 361.880. Nessun ammonito. Tiri in porta 8-2. Tiri fuori 5-5. In fuorigioco 1-3. Angoli 8-3. Recuperi: 1′ p.t., 4′ s.t.