Rischia seriamente di rimanere a bocca asciutta la Juventus sul fronte trequartista e con il solo Pereyra rimasto in quel ruolo, oppure un Pogba da reinventare che però snaturerebbe sia le caratteristiche del giocatore che il gioco stesso della squadra di Allegri, con due settimane e poco più dalla chiusura del mercato, il club bianconero deve affrettarsi a trovare soluzioni perché le piste tedesche hanno incontrato barriere praticamente insormontabili.

Lo Schalke 04 sembra intenzionato a continuare a coccolarsi il gioiello di Gelsenkirchen rifiutando anche l’ultima proposta avanzata dalla Juventus di 18 milioni di euro più 6 di bonus per Julian Draxler. Marotta avrebbe già in serbo una controffensiva che andrebbe praticamente a pareggiare i 30 milioni chiesti dal club della Ruhr, ma secondo la Bild, lo Schalke 04 sarà irremovibile anche di fronte a un’offerta del genere poiché stando alla testata tedesca, ormai lo Schalke avrebbe deciso di blindare il giocatore.

Anche dal fronte bavarese non provengono buone notizie poiché ai microfoni dell’emittente teutonica Sport1 l’amministratore delegato del Bayern Monaco Karl-Heinz Rummenigge ha dichiarato che “Götze ha 2 anni di contratto, la scorsa settimana avevo detto che Mario avrebbe dovuto prendere una decisione. Bene, ha informato il club che vuole rimanere qui, che vuole affermarsi in questa squadra“. Ora per la Juventus rimangono Cuadrado e Ramires come ipotesi più praticabili.

Rummenigge si è espresso anche sulle voci che hanno interessato Kingsley Coman: “Visti i recenti sviluppi, posso dire che non siamo più attivi sul mercato dei trasferimenti“, aggiungendo anche una nota su Kevin De Bruyne: “Ha un contratto fino al 2019 e posso tranquillizzare il mio amico Klaus Allofs: lui ha detto che il giocatore rimane al Wolfsburg al 99.9%, io posso assicurare che per quanto ci riguarda resterà al 100%. Questa minima percentuale riguarda l’interesse di una o due squadre in Inghilterra (principalmente Manchester City, ndr)”.