La Juventus sconfigge il Napoli 3-0 e si porta a una sola lunghezza di distacco dalla Roma capolista della Serie A e stacca il Napoli di tre punti. Un plauso deve andare anche alla dirigenza juventina: le tre reti che stendono il Napoli arrivano da tre giocatori acquisiti a parametro zero. Sono tre veri e propri capolavori di mercato operati dalla società. Uno di questi è Pogba, un ragazzo del 1993 che domina il centrocampo e realizza una rete incredibilmente bella. Il secondo è Pirlo che pare non sentire gli anni che passano. Il regista segna un gol capolavoro su punizione e si rende protagonista di una prestazione di livello veramente elevato. Il terzo è Llorente che trova una rete da attaccante di razza permettendo ai bianconeri di sbloccare la partita. Anche Ogbonna aveva disputato una buona prestazione, peccato per quella ingenuità che a match praticamente concluso gli costa una espulsione.

Pagelle Juventus

BUFFON 7,5: Non sbaglia niente e dà sicurezza alla difesa. Insigne ingaggia una sfida personale con lui, ma ne esce sempre sconfitto. Il numero uno bianconero gli chiude lo specchio della porta con interventi stratosferici.

BARZAGLI 6.5: Se la Juve non prende gol da quattro partite consecutive in campionato è anche merito suo. Il difensore juventino si  conferma in ottima forma e ciò farà piacere anche a Prandelli.

BONUCCI 6,5: Il regista difensivo juventino conferma di avere piedi raffinati e pregevoli trovando lanci precisi e prendendosi la licenza di superare Higuain con dribbling che hanno fatto venire i brividi ai tifosi bianconeri. Va vicino anche alla rete con un colpo di testa sul quale Reina compie un miracolo.

OGBONNA 6: A risultato praticamente acquisito un’ingenuità gli costa l’espulsione andando a macchiare una buona prestazione.

ISLA 6,5: Finalmente rigenerato. L’Isla che aspettavano i tifosi bianconeri sembra essere sulla buona strada. Corre, si applica e spedisce in area qualche pallone interessante per gli attaccanti juventini.

VIDAL 6,5: Il solito Vidal tutto cuore e intensità. Si rende protagonista di un pregevole scambio con Tevez, ma solo davanti a Reina spedisce sull’esterno della rete.

(MARCHISIO n.g.)

PIRLO 7,5: Se è nell’elenco dei 23 finalisti per il pallone d’oro un motivo c’è. Il regista segna con una punizione magistrale. Le sue parabole sono vere e proprie perle che sfidano le leggi della balistica. Ogni volta che ha il pallone tra i piedi trova sempre una soluzione che solo lui riesce a immaginare in anticipo.

POGBA 8: Non ci si deve mai scordare che questo ragazzo ha solo vent’anni. Gioca con una personalità da veterano. Riesce a uscire con la palla al piede da situazioni che paiono impossibili. Sradicargli la sfera è un impresa. Il gol che realizza è fantastico: una conclusione da 23 metri con la palla che viaggia a 101 kilometri orari, sbatte sul palo interno e si infila alle spalle di Reina.

ASAMOAH 6,5: Il ghanese fornisce il solito contributo di corsa e lotta. Non è sempre perfetto in fase offensiva, ma quando bisogna difendere, a sinistra, la sua presenza è fondamentale.

TEVEZ 7: L’Apache non segna, ma gioca una partita di quantità e qualità. Corre e lotta per la squadra. Si rende protagonista di alcuni scambi che deliziano il pubblico. Quando la sfera è tra i suoi piedi è in cassaforte, la difende come se fosse il suo tesoro più prezioso.

(PELUSO  n.g.)

LLORENTE 6,5: Dopo due minuti il suo gol apre la sfida e la indirizza in favore dei bianconeri. Il bomber spagnolo ha ritrovato il feeling con il gol e segna sempre reti importanti. Le sue capacità aeree forniscono alternative considerevoli per il gioco juventino.

(QUAGLIERELLA n.g.)

All. CONTE 7,5: La squadra inizia la partita con un’intensità e un’energia impressionanti. Se si temeva che la Juve potesse soffrire la dispendiosa partita contro il Real Madrid di martedì scorso ci si sbagliava. Quando fisiologicamente la Juve allenta un po’ il ritmo, i bianconeri sono ben disposti in campo, si chiudono bene e riescono a tenere inviolata la porta di Buffon.

 Pagelle Napoli: Reina 6.5; Maggio 5,5; Albiol 5,5; Fernandez  5; Armero 5,5; Behrami 5,5; Inler 5 (Zapata n.g.); Callejon 5,5 (Mertens n.g.); Hamsik 4,5; Insigne 6,5; Higuain 5,5. All. Benitez 5

Arbitro Rocchi: 6

A cura di Giovanni Battista Terenziani