Juventus in allarme per Morata. Lo spagnolo, reduce dall’ottima prestazione dell’Etihad Stadium contro il Manchester City, condita da un gol da fenomeno, è entrato nelle mire del suo ex presidente, Florentino Perez, che vorrebbe riportarlo al Real Madrid.

Juventus Morata e La clausola

Perez ha avuto ottime referenze rispetto alla prova di Alvaro in Champions League e si è regolato di conseguenza. Abituato a non chiedere, ma a disporre, Don Florentino si è ‘ricordato’ della clausola di ricompra fatta sottoscrivere alla Juventus al momento della cessione di Morata.

Il Real Madrid vanta il diritto di riacquisto del centravanti a 30 milioni (20 quelli spesi dalla Juventus) fino al 2017, 35 se la clausola verrà esercitata successivamente.

L’applauso del presidente del Real Madrid, insomma, suona come un avvertimento davanti al quale la Juventus si è messa al lavoro. Ovvero eliminare la clausola.

Lo stesso Beppe Marotta ha fatto intendere le sue intenzioni. “Morata rappresenta un nostro patrimonio. Vogliamo togliere il diritto di ricompra”.

In ogni caso, alla base dell’esercizio della clausola c’è comunque la volontà del calciatore. Se Alvaro dovesse decidere di restare alla Juventus, per i blancos non ci sarebbe comunque nulla da fare.

Per questo, Marotta sta cercando di prevenire ogni desiderio di ritorno alla casa madre di Alvaro? Come? Facecendo leva sull’ingaggio.

A Morata sarebbe sottoposto dunque un nuovo contratto. Un quinquennale da tre milioni e mezzo di euro più bonus.

A questo punto si attende la mossa del Real, dal quale non si escludono follie.

Morata, comunque, rassicura i tifosi. “A ogni gol sono preoccupati per il mio ritorno al Real Madrid, ma dico loro di stare sereni. Siamo ad inizio stagione e sin qui non ci ho pensato neanche una volta“.