La Juventus ha già vinto uno Scudetto, quello della sostenibilità. Questo grazie alla sua seconda maglia, realizzata con tredici bottiglie di plastica riciclata. E’ quanto riporta In a Bottle (www.inabottle.it) in un articolo sul rapporto calcio/sostenibilità.

Se la prima divisa Juventus resta la classica maglia a strisce bianche e nere, innovativo è invece il completo da trasferta Away, per il quale sono stati scelti il giallo e il blu, colori simbolo della città di Torino. Maglia e pantaloncini sono stati realizzati utilizzando tredici bottiglie di plastica riciclata, fuse in un filato che viene poi trasformato in poliestere riciclato, riducendo così il consumo di energia fino al 30% rispetto alla produzione del poliestere classico

Oltre all’aspetto del riciclo, le maglie sono state progettate per tenere i calciatori asciutti, freschi e comodi permettendo di mantenere una temperatura corporea ottimale e di esibire le massime prestazioni sul campo.