Primo trofeo conquistato. La Juventus piega 2-0 la Lazio in finale di Coppa Italia ed è la prima squadra ad aggiudicarsi il trofeo tre volte di fila. A segno Dani Alves e Bonucci.

Uno-due che schianta la Lazio

È un’altra Juve quella che scende in campo all’Olimpico tre giorni dopo il ko nella tana della Roma. Stavolta contro una Lazio ‘ballerina’ in difesa i bianconeri ipotecano la 12a Coppa Italia nel giro di 24’. Neto rischia grosso nel primo tempo solo al 6’, quando Keita centra il palo. Poi i bianconeri prendono il controllo della gara, e Dani Alves infila Strakosha al 12’ con un destro al volo su cross di Alex Sandro. I biancocelesti sbandano e Strakoshadeve compiere quattro prodezze su Dybala (2) e Higuain (2). Ma nulla può al 24’: corner di Dybala, Alex Sandro prolunga per Bonucci cheraddoppia. Vanno a rotoli le strategie di Simone Inzaghi, sfortunato a perdere pochi minuti prima Parolo, sostituito da Radu.

Juventus-Lazio: Higuain vicino al tris

Nella ripresa la Lazio prova a rientrare in partita col subentrato Felipe Anderson e Immobile, ma Neto dice sempre di no. E quasi Higuain nel finale sigla il 3-0, fermato da Strakosha. Sarebbe forse stato troppo. Il pensiero corre a domenica per la Juve: se batterà il Crotone sarà ancora scudetto. Aspettando l’ultimo atto di Champions…

JUVENTUS-LAZIO 2-0
Primo tempo 2-0
MARCATORI: Dani Alves al 12’, Bonucci al 25’ p.t.
JUVENTUS (3-4-2-1): Neto; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Dani Alves, Marchisio, Rincon, Alex Sandro; Dybala (dal 34’ s.t. Lemina), Mandzukic; Higuain. (Buffon, Audero, Benatia, Lichtsteiner, Mattiello, Asamoah, Kean, Sturaro, Leris, Cuadrado). All. Allegri.
LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos (dall’8’ s.t. Felipe Anderson), De Vrij (dal 24’ s.t. Luis Alberto), Wallace; Basta, Parolo (dal 21’ p.t. Radu), Biglia, Milinkovic, Lulic; Keita, Immobile (Vargic, Adamonis, Patric, Hoedt, Murgia, Crecco, Lombardi, Djordjevic, Tounkara). All. Inzaghi.
ARBITRO: Tagliavento di Terni.
NOTE: ammonito Dani Alves (J) per proteste.