Mentre si restringono sempre più i margini d’azione in casa Juventus per la ricerca e conseguente acquisizione degli ultimi pezzi mancanti del puzzle bianconero per la nuova stagione 2015-2016, già di fatto iniziata con la vittoria della Supercoppa italiana, un altro trofeo messo in bacheca dalla Juve nella gestione Allegri, diventa spasmodica la ricerca, nello specifico, di un giocatore per la fascia sinistra, un terzino ma anche un quinto di centrocampo con duplice mansione di difesa e offesa, e del tanto agognato trequartista che vada a rimpiazzare, non tanto come ruolo ma come zona da presidiare, la partenza di Tevez, un giocatore che alla Juventus fungeva contemporaneamente da seconda punta e trequartista.

Con l’espressione di più inaudito sconcerto i vertici dell’Atletico Madrid hanno assistito all’abbandono all’ultimo minuto di una trattativa praticamente condotta in porto con la Juventus per Guilherme Siqueira. Trovato l’accordo sia con il club spagnolo che con il giocatore brasiliano, i bianconeri hanno mollato tutti con un palmo di naso defilandosi dall’affare quando hanno saputo che Alex Sandro non aveva intenzione di rinnovare il suo contratto con il Porto. E ora le firme sono vicinissime proprio con quest’altro esterno brasiliano, decisamente più quotato di Siqueira.

Le cifre dell’affare. Vincendo la concorrenza col Manchester City, che comunque offriva di più, la Juventus ha messo sul piatto 22 milioni di euro più bonus (che andrebbero a pareggiare i 25 milioni di euro richiesti dal porto come clausola rescissoria, anche a un anno dalla scadenza del contratto) e un contratto quinquennale per il giocatore che guadagnerà 2,5 milioni di euro a stagione più bonus.

Sulla trequarti invece le operazioni rimangono più complicate poiché l’insistenza per Julian Draxler, l’uomo designato da l’ad Marotta per quella zona di campo, non sta dando nessun frutto anche a causa della poca disponibilità a trattare da parte dello Schalke 04. La Juventus ha dalla sua solo un ottimo accordo col giocatore, ma Draxler a Gelsenkirchen è trattato da tutti, società e tifosi, come un re, quindi sarà veramente difficile strapparlo a quell’ambiente. Le ultime voci però parlano anche di un’altra pista tedesca che condurrebbe all’armeno del Borussia Dortmund Henrikh Mkhitaryan, giocatore che piace moltissimo ad Allegri ed è seguito ormai da tempo dal club bianconero. nella giornata di oggi è previsto un incontro col procuratore Mino Raiola mentre Marotta sta preparando un’iniziale offerta da 20 milioni di euro.