Nel sabato ricco del turno pre-pasquale di Serie A in cui vengono spalmati tutti gli incontri della 29a giornata la Juventus è di scena a Torino dove alle 21:00 troverà allo Juventus Stadium l’Empoli delle meraviglie di Maurizio Sarri. Come confermato da Massimiliano Allegri nella conferenza stampa del pre-partita, i bianconeri intendono nel modo più assoluto chiudere la pratica scudetto e, forti del cospicuo vantaggio maturato sulle dirette inseguitrici (Roma, 14 punti, Lazio 15), con i toscani in questo turno e contro il Parma nella prossima giornata vogliono ottenere quelle due vittorie che gli consentirebbe di mettere in granaio i 6 punti della tranquillità per poi potersi concentrare sugli altri obiettivi rimasti in essere, Coppa Italia e Champions League.

Allegri si trova ancora costretto a far fronte alle assenze pesanti di Pirlo, Marchisio e Pogba ed è obbligato dunque a ridisegnare il suo centrocampo avvalendosi nuovamente del 3-5-2 che nelle ultime uscite ha dato buoni frutti. Il principio di ragione gli suggerirebbe di fare turnover, specialmente in considerazione degli juventini che sono stati impegnati in Nazionale durante la pausa di campionato, ma il tecnico livornese vuole andare dritto alla meta e non è nella lussuosa posizione di chi possa permettersi tante scelte. La difesa a tre è quella degli intoccabili Barzagli, Bonucci e Chiellini. A centrocampo rimangono a disposizione Vidal, Pereyra e Sturaro mentre per il tandem offensivo si può sempre contare su Carlitos Tevez e Llorente che vorrebbe rilanciarsi in questo finale di stagione, ma occhio anche a Matri perché potrebbe essere giunto anche il suo turno.

L’Empoli è reduce da ben otto giornate utili ma ora è chiamato alla prova più dura e difficile e non vuole disattendere questa sorta di esame di maturità con la Juventus. Sarri per l’occasione non deve neppure fare l’appello perché – tranne Guarente – ha tutti i giocatori a sua disposizione. La formazione dunque sarà quella tipo con un super galvanizzato Valdifiori in mezzo al campo, di ritorno dall’ottima prova con la Nazionale in amichevole con l’Inghilterra, a dettare schemi e ritmi di gioco e Saponara dietro le punte. L’unica incertezza è rappresentata dal duo d’attacco con Pucciarelli che dovrebbe essere il prescelto (su Tavano e Michelidze) per affiancare Maccarone.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichsteiner, Vidal, Sturaro, Pereyra, Evra; Llorente, Tevez. All. Allegri

Empoli (4-3-1-2): Sepe; Hysaj, Rugani, Tonelli, Mario Rui; Vecino, Valdifiori, Croce; Saponara; Pucciarelli, Maccarone. All. Sarri.