AGGIORNAMENTO: la procura federale ha chiesto per Andrea Agnelli una squalifica di due anni e mezzo.

Inizierà oggi alle 14,30 il processo alla Juventus ed al suo presidente Andrea Agnelli per la presunta violazione degli articoli 1 bis (lealtà sportiva) e 12 (rapporti con i tifosi).

Insiema ad Agnelli ed il club bianconero, sono stati deferiti alla Procura Federale Francesco Calvo, all’epoca direttore commerciale bianconero e oggi al Barcellona, Alessandro Nicola D’Angelo, security manager del club, e Stefano Merulla, responsabile del ticket office juventino.

Giuseppe Pecoraro, procuratore federale, ha accusato la Juventus di aver venduto biglietti oltre il limite di 4 a testa. Il processo riguarderà anche i presunti rapporti tessuti dal club con Rocco Dominello, già condannato in primo grado a Torino nel processo Alto Piemonte e che Agnelli ha ammesso di aver incontrato ” 3 o 4 volte”.

Il procuratore federale potrebbe chiedere una condanna di Agnelli da 1 a 3 anni. In caso di condanna superiore a 1 anno, il presidente bianconero non potrebbe più rappresentare il club in ambito federale, mentre resterebbe a capo dell’ECA e della Juventus. La sentenza è prevista entro martedì.