Rimandato il rientro in campo di Paulo Dybala. Brutta tegola per la Juventus, che dovrà fare a meno dell’attaccante argentino per altre tre settimane.

L’ESITO DEI TEST

Come riportato sul sito della Juventus, il giocatore “è stato sottoposto ad accertamenti strumentali, dai quali è emersa la buona progressione del processo di guarigione della lesione muscolare al bicipite femorale della coscia destra, tuttavia non ancora completata. La situazione non consente la ripresa dell’attività completa con la squadra, che al momento è ipotizzabile in circa tre settimane”.

SENZA DI LUI A SIVIGLIA

Una situazione che “verrà meglio definita – prosegue il comunicato apparso sul sito del club bianconero – sulla base dei risultati dei prossimi accertamenti”. In ogni caso, fatti due conti, è possibile a questo punto ipotizzare un rientro della Joya per la sfida contro l’Atalanta del 3 dicembre, saltando così i prossimi due appuntamenti contro Pescara e Genoa. E va da sé che tra i match dove probabilmente mancherà c’è anche quello decisivo per la conquista del primo posto nel girone di Champions contro il Siviglia, previsto il prossimo 22 novembre. Il tutto salvo indicazioni diverse che potrebbero – difficilmente – arrivare dai prossimi accertamenti.

VOCI DI MERCATO

Dybala, ultima – in ordine di tempo – tentazione dei “Galacticos”. Che, ricordiamolo, potranno tornare operativi sul mercato solo nel 2018, dato il blocco sul mercato imposto dalla Fifa per due sessioni. Da quel momento in poi il club spagnolo potrà ricominciare ad acquistare calciatori. L’indiscrezione arriva dal quotidiano Mundo Deportivo secondo il quale il presidente del Real punta alla costruzione del tridente Dybala-Cristiano Ronaldo-Bale per rispondere al trio d’attacco del Barcellona Messi-Suarez-Neymar. Pure il Bayern di Ancelotti sarebbe alla finestra, che con Verratti compone un duo di possibili acquisti molto gradito al tecnico italiano. Mai escludere dalla corsa poi il Barcellona, che da sempre possiede un debole per il 22enne di Laguna Larga. Avance difficili da respingere per il club bianconero, che intanto farà a meno nell’immediato del suo gioiello.