Proprio quando la Juventus sembrava aver mollato la presa sul trequartista, considerando l’ultimo importante acquisto con Juan Cuadrado, in prestito con diritto di riscatto, giunti ormai agli sgoccioli prima della chiusura di questa lunga estate di calciomercato, c’è l’affondo definitivo del club bianconero per Julian Draxler. I vertici delle due società si sono incontrati a Montecarlo e hanno infittito i summit nelle ultime ore in cui sembra si possa finalmente trovare l’accordo con lo Schalke 04.

Nell’anticipo della 3a giornata di Bundesliga tra Wolfsburg e Schalke 04 intanto Draxler è sceso regolarmente in campo (il club di Gelsenkirchen è stato sconfitto per 3-0 senza Perisic e De Bruyne, ormai dati in partenza), ma questo significa poco o nulla. Con il giocatore l’accordo era stato già trovato dalla Juventus e ora ballano due milioni per l’ok definitivo dello Schalke che chiede 27,5 milioni di euro più 7 di bonus. La Juventus ne offre 25 più 7 di bonus. Distanza tranquillamente colmabile, poi si tratterà di accordarsi sui pagamenti. Il vero problema invece è costituito proprio dal Wolfsburg che avendo praticamente venduto Perisic (Inter) e De Bruyne (Manchester City) ora è alla caccia di Draxler e con il tesoro accumulato dalle due cessioni, ovvero un centinaio di milioni, potrebbe scavalcare la Juventus nella trattativa.

Intanto da Vinovo è pronto all’addio, anche se non definitivo, Kingsley Coman. Il Bayern Monaco infatti sta insistendo in maniera a dir poco iperbolica per portare il talento francese della Juve in Baviera. Il club bavarese avrebbe avanzato un’offerta pazzesca: 7-8 milioni per il prestito e 20 milioni tra un anno per l’eventuale riscatto. Un affare anche questo – irrifiutabile – in dirittura d’arrivo (considerando poi che Coman è arrivato a Torino a parametro zero).