UPDATE!! ore 14.10: l’attacco della Juventus sarà composto da Llorente e Giovinco, si riposa Carlitos Tevez

Dopo il rocambolesco 2-2 del Bentegodi contro il Verona, la Juventus prosegue il suo campionato contro un’altra squadra della città veneta: il Chievo. I campioni d’Italia vorrebbero riuscire a conquistare i tre punti per mantenere quantomeno invariato il distacco dalla Roma, seconda in classifica. Tra le due compagini la distanza è di nove punti, ma i giallorossi hanno una gara in meno. I bianconeri vogliono tornare alla vittoria, magari anche senza subire reti, dopo l’incredibile pareggio veronese. I gialloblù si trovano nella parte calda della classifica di serie A. Il Chievo occupa la quart’ultima posizione con una sola lunghezza di margine sulla zona retrocessione. La situazione è davvero complicata e la squadra di Corini vorrebbe conquistare qualche punto allo Juventus Stadium. Da quando Conte siede sulla panchina dei bianconeri, in casa contro i clivensi la Vecchia Signora ha ottenuto un pareggio e una vittoria. Nel 2011/2012 il match finì 1-1 con reti di De Ceglie e Dramè, mentre nella passata stagione i campioni d’Italia vinsero 2-0 con una doppietta di Quagliarella. In questo campionato, la sfida di andata al Bentegodi terminò 2-1 per la Juventus. Il Chievo si portò in vantaggio con Thereau, ma la Juve ribaltò il risultato con Quagliarella e l’autorete di Bernardini. In quella gara vi furono parecchie polemiche per una rete annullata a Paloschi sul risultato di 1-1. Oggi Conte festeggia la sua centesima presenza in serie A sulla panchina bianconera.

Conte, che deve fare a meno degli indisponibili Chiellini, Barzagli, Pepe e Vucinic, dovrebbe optare per il solito 3-5-2. Rientra nell’elenco dei convocati Quagliarella. Di questa lista fa parte anche Osvaldo che ha vissuto una settimana condizionata dall’influenza. In parte per scelta, in parte per necessità, potrebbe dar vita a un discreto turnover. Tra i pali ci sarà capitan Buffon. Senza Barzagli e Chiellini, il terzetto difensivo sarà formato da Caceres, Bonucci e Ogbonna. Sono quindi chiamati ad una importante prestazione sia l’uruguayano, sia l’ex granata.  Sulla corsia di destra si va verso la conferma del pendolino svizzero Lichtsteiner, mentre a sinistra dovrebbe esserci Asamoah. In mezzo al centrocampo potrebbe giocare un terzetto composto da Vidal, Pirlo e Marchisio. Probabile turno di riposo per Pogba. Considerata l’assenza di Mirko Vucinic  e la recente influenza di Osvaldo, in attacco potrebbero trovare spazio due tra Llorente, Tevez e Giovinco. Non si esclude che venga concesso un turno di riposo al bomber argentino o al Navarro. Corini, che rinuncia agli indisponibili Paredes, Calello, Dainelli e Rigoni e allo squalificato Cesar, pare intenzionato a schierare il Chievo con il 3-5-2. In porta ci sarà Puggioni. In difesa dovrebbero esserci Frey, Canini e Bernardini o Dos Santos. A centrocampo è stato recuperato Lazarevic, ma il giocatore dovrebbe partire dalla panchina.  Potrebbero quindi trovare spazio Sardo, Bentivoglio, Radovanovic, Hetemaj e Dramè. Attenzione alla possibile candidatura di Guarente. In attacco dovrebbero esserci Thereau e chi vincerà il ballottaggio tra Paloschi, Stoian (favorito) o Obinna. Dirigerà la gara Valeri della sezione di Roma.

Juventus (3-5-2): Buffon, Caceres, Bonucci, Ogbonna, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah, Tevez, Giovinco. All. Conte

Chievo (3-5-2): Puggioni, Frey, Canini, Bernanrdini, Sardo, Bentivoglio, Radovanovic, Hetemaj, Dramè, Stoian, Thereau. All. Corini