Battuta la Fiorentina, non c’è tempo per cullarsi sugli allori. Sabato all’Allianz Stadium sarà derby della mole. All’antivigilia il vicecapitano della Juventus Giorgio Chiellini fa capire a chiare lettere di non rimpiangere troppo la partenza di Bonucci.

Torino da Champions

“I granata hanno tutte le carte in regola per puntare all’Europa, magari anche alla Champions - azzarda Chiellini a Sky e Mediaset -. È bello constatare come il derby di Torino si sia alzato così tanto di livello. Sarà una sfida tra due squadre molto offensive, mi aspetto tanti gol. L’anno scorso avremmo potuto chiudere il primo tempo in vantaggio di un paio di reti, poi il gol di Ljajic cambiò l’inerzia della partita e Higuaín fu bravissimo a pareggiare all’ultimo secondo”.

Higuain una garanzia

Higuain al centro delle polemiche per la prolungata astinenza dal gol: Gonzalo per noi è una certezza, uno dei cardini su cui si poggeranno le prossime vittorie della Juventus”. Per trovare l’amalgama servirà un po’ di rodaggio in più: “Siamo una squadra in divenire, in crescita, nonostante le difficoltà che si possono mettere in preventivo ad inizio stagione, quando cambi qualcosa. Siamo ancora lontanissimi dall’essere al massimo, ma siamo stati bravi a vincere tutte queste partite”.

Chiellini: “Non siamo inferiori senza Bonucci”

Unica squadra a punteggio pieno col Napoli, la Juve dovrà guardarsi le spalle da altre agguerrite rivali: “Ci sono cinque squadre in pochi punti: credo che oltre al Napoli, anche Inter, Roma e Milan possano puntare ad arrivare bene fino in fondo”. La Juve, al solito, insegue l’en plein: “Vogliamo trovarci a marzo in corsa per tutte le competizioni: le basi ci sono, ora bisogna lavorare con umiltà, sacrificio e convinzione”. Dissoltasi la BBC, qualcosa pare essersi perso in solidità. Non la pensa così Chiellini: “Noi senza la BBC? Fa parte del gioco, tutte le cose sono destinate a finire. Difesa indebolita senza Bonucci? Ieri mi ha fatto ridere una trasmissione perché dai dati che hanno letto siamo migliorati rispetto all’anno scorso sia in attacco che in difesa”.

Howedes: il debutto può aspettare

Intanto, brutte notizie dall’infermeria: Benedikt Howedes starà ancora fermo ai box. “Nel corso della seduta di allenamento odierna Benedikt Höwedes ha riportato un risentimento muscolare ai flessori della coscia sinistra la cui entità verrà approfondita con esami strumentali nei prossimi giorni”, recita il comunicato stampa ufficiale.