La Juve cerca di confermare quanto di positivo si è potuto osservare nella sfida casalinga vinta 2-0 contro il Genoa. I bianconeri giungono alla partita contro il Catania (leggi qui) con 5 punti di svantaggio dalla Roma capolista e, vincendo, hanno l’opportunità di accorciare momentaneamente le distanze mettendo così pressione sui giallorossi impegnati giovedì sera all’Olimpico contro il Chievo. Nel match contro il Genoa, la Juve ha riassaporato anche il forte clima di incitamento che Conte aveva chiesto ai tifosi. Questa atmosfera ha certamente incentivato la prestazione della Vecchia Signora e questa sera gli etnei potrebbero trovare una situazione molto simile. Il settore Curva Sud dello Juventus Stadium è stato sanzionato dal Giudice Sportivo con un turno di squalifica, sospesa per un anno con condizionale, a causa dei cori anti-napoletani della partita contro il Genoa. Il Catania si presenta a Torino reduce dal cambio di allenatore (De Canio al posto di Maran) e dal successivo pareggio casalingo contro il Sassuolo. I siciliani, penultimi in classifica in coabitazione con Bologna e Sassuolo, non stanno vivendo un periodo facile.

Conte, che è stato inserito nella top ten del Pallone d’Oro 2013 per allenatori, non ha parlato nella classica conferenza stampa che precede la partita. In ogni caso, l’allenatore bianconero dovrebbe riproporre il 3-5-2 con il quale ha sconfitto il Genoa domenica scorsa. Per quanto riguarda gli undici titolari pare proprio che il tecnico salentino riproponga 8/11 della formazione scesa in campo domenica contro il Genoa: le tre novità sono rappresentate da Ogbonna che permettrà a uno tra Barzagli (più probabile), Chiellini e Bonucci di rifiatare, Caceres e Marchisio rispettivamente al posto di Isla e Pogba. Giovinco, non al meglio della condizione, dovrebbe accomodarsi in panchina per lasciare spazio alla coppia Tevez-Llorente, ma Conte potrebbe decidere di dare un turno di riposo all’argentino schierando dal primo minuto Giovinco stesso. La Juve deve fare ancora a meno degli infortunati Lichtsteiner, Vucinic e Quagliarella. Gli etnei recuperano Legrottaglie, che è in ballottaggio con Gyomber e Rolin per i due posti al centro della difesa, e Alvarez terzino destro. Per i siciliani sono indisponibili: Spolli, Bellusci, Monzon, Cabacleta, Peruzzi, Plasil (al cui posto giocherà Izco), Boateng e Barrientos. Per sostituire quest’ultimo Keko è in vantaggio su Maxi Lopez. Dirigerà la gara l’arbitro Guida della sezione di Torre Annunziata.

Juventus (3-5-2): Buffon, Ogbonna, Bonucci, Chiellini, Caceres, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah, Tevez, Llorente. All. Conte

Catania (4-3-3): Andujar, Alvarez, Gyomber, Rolin, Biraghi, Izco, Tachtsidis, Almiron, Keko, Bergessio, Castro. All. De Canio

A cura di Giovanni Battista Terenziani