La Juventus ha dominato questo campionato. Ha vinto lo scudetto viaggiando a suon di record. Ha ottenuto 33 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte chiudendo il torneo con 102 punti. E’ stato un cammino davvero superbo, magnifico ed esaltante per la squadra di Conte.

Alcune gare, poi, sono state particolarmente entusiasmanti. Tra queste ci sono sicuramente le vittorie contro Napoli, Roma e Inter allo Stadium. Questi successi sono giunti con risultati rotondi contro squadre prestigiose.

E’ il 10 novembre 2013 quando a Torino arriva il Napoli per la 12.a giornata. La Roma è in testa alla classifica con 31 lunghezze, mentre i Campioni d’Italia e i partenopei sono appaiati al secondo posto con 28 punti. I padroni di casa vincono con un netto 3-0 grazie a una rete di Llorente, un capolavoro su punizione di Pirlo e un’autentica perla di Pogba e, con il rocambolesco pareggio ottenuto dai giallorossi contro il Sassuolo, si portano a una sola lunghezza dalla capolista.

Il 5 gennaio 2014 Juventus e Roma riprendono il loro campionato dopo la sosta natalizia incrociandosi allo Stadium. E’ la 18.a giornata. La truppa di Conte guida la serie A con 46 punti. La squadra di Garcia insegue a quota 41.  Prima della gara viene omaggiato David Trezeguet, grande bomber del recente passato juventino che è in visita alla nuova casa della Vecchia Signora. I bianconeri risolvono la pratica con un altro secco 3-0 che lascia di stucco i capitolini e dà un netto segnale alla concorrenza. La Vecchia Signora è devastante. Mattatori della sfida sono Vidal, Bonucci e Vucinic su rigore. I piemontesi volano così a più 8 sui giallorossi.

Circa un mese dopo, il 2 febbraio 2014, a Torino arriva l’Inter di Mazzarri per la 22.a giornata di serie A. I bianconeri hanno 6 punti di vantaggio sulla Roma, seconda in classifica, che nel pomeriggio si è vista sospendere e rinviare la sfida casalinga contro il Parma a causa di un violento nubifragio che si è abbattuto sulla Capitale. La capolista strapazza i neroazzurri vincendo 3-1 con i gol di Lichtstetiner, Chiellini e Vidal. Per i lombardi va a segno Rolando. La Juve si porta così a 9 punti di vantaggio sui giallorossi, secondi con una gara in meno.

Un altro successo che regala enormi emozioni in questa superba cavalcata juventina è la vittoria 2-0 ottenuta il 2 marzo 2014 a San Siro contro il Milan. E’ la 26.a giornata. La Vecchia Signora giunge a questo turno con 9 punti di vantaggio sulla Roma, seconda ma con una gara in meno. In avvio il match del Meazza è alquanto difficoltoso per i bianconeri, ma sul finire del primo tempo riescono a passare in vantaggio con Llorente. Nella seconda frazione un missile di Tevez sbriga definitivamente la pratica. Grazie al pareggio tra i giallorossi e l’Inter la squadra di Conte allunga portandosi a più 11.

LEGGI ANCHE

Juventus campione d’Italia 2014: tutti i tweet dello scudetto

Juventus campione d’Italia 2014: tutti i voti della stagione bianconera

Storia Mondiali di calcio: il video con i 50 momenti più incredibili della Coppa del Mondo