Juventus Campione d’Italia 2013/2014. Grazie alla vittoria, 4-1, ottenuta al Massimino dal Catania contro la Roma, i bianconeri conquistano aritmeticamente lo scudetto indipendentemente dal loro risultato di domani nella sfida interna contro l’Atalanta. I giallorossi, infatti, hanno 8 punti di distacco dalla capolista e con sole 2 gare a disposizione diventa impossibile per loro superarla. Lo Stadium è quindi pronto alla grande festa. I tifosi della Vecchia Signora celebreranno un altro fantastico 5 maggio dopo quello del 2002.

Ormai anche la matematica toglie qualsiasi chance di rimonta ai giallorossi. Per i Campioni d’Italia è il terzo, storico trionfo consecutivo in serie A. Da circa 80 anni i bianconeri non riuscivano a infilare una così lunga striscia di successi in campionato. Era dai tempi del Quinquennio d’Oro (1930-1934) con Carlo Carcano in panchina. Quella squadra ne vinse addirittura 5.

Questo è una vittoria magnifica conquistata con un cammino fantastico, superbo. La squadra di Conte è andata oltre ogni limite, ogni aspettativa. Ha viaggiato a suon di record. Per ora ha conquistato ben 93 punti in 35 giornate frutto di 30 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte e le mancano ancora tre partite. Ha già superato il suo precedente primato di punti in serie A. Capello nella stagione 2005/2006 si fermò a 91. Ora nel mirino ci sono i 100 punti e il record dell’Inter di Mancini che nel 2006/2007 stabilì il primato assoluto con 97 lunghezze. Sarebbe davvero esaltante strappare questo primato. La Vecchia Signora ha infilato la serie delle 12 vittorie consecutive mai riuscita ai bianconeri in passato. In questo modo ha battuto il precedente primato della Juve di Carcano che si fermò a 11.  Ha ottenuto 17 trionfi ininterrotti casalinghi superando il Torino 1975/1976 che ne aveva trovati 14. I Campioni d’Italia avranno l’opportunità di fare l’en plein con 19 vittorie su 19 gare disputate. Sarebbe magnifico, ma bisognerà sconfiggere Atalanta e Cagliari.

Ora,però, è giusto che i bianconeri si godano questo magnifico trionfo. Questo scudetto che è giunto aritmeticamente con largo anticipo perché hanno condotto un campionato davvero stellare. Complimenti.

LEGGI ANCHE:

un divertente video di Carlitos Tevez

la novità bossaball