In attesa che al club si aggiungano (magari già la prossima settimana), Paris Saint Germain e Barcellona, andiamo ad analizzare nel dettaglio, le caratteristiche statistiche della Juventus, nei confronti delle squadre che hanno già vinto in anticipo i rispettivi campionati in Europa, restringendo il campo ai 6 campionati principali.

Emerge subito un dato: la squadra campione d’Italia si fa preferire per assetto difensivo e maggior apporto in termini di realizzazioni da parte dei suoi centrocampisti.

Le 10 reti di Vidal, ma anche le 6 di Marchisio e le 5 di Pirlo e Pogba sono state decisive nel bis della formazione allenata da Conte, oltre ovviamente alle sole 20 reti subite, di cui appena 9 in casa.

Il Manchester United, invece, ha contrapposto una difesa un po’ “allegrotta” a uno straordinario Van Persie, il cui acquisto, come dimostrano le 25 reti, è stato azzeccato e non ha messo in ombra Rooney, autore di 12 centri.

La squadra che più di tutte ha polverizzato il suo torneo nazionale, è ovviamente il Bayern, che ha concesso una sola sconfitta e ha avuto nel formidabile Mandzukic, ma anche nel portierone Neuer i suoi punti di forza.

Il Barcellona è finora l’unica ad aver sfondato il tetto delle 105 reti.

In onore al calcio totale all’olandese, l’Ajax in formato scandinavo – in rosa 6 danesi, 1 islandese, 1 finnico e 1 svedese – è quella che più di tutte ha dovuto lottare e al tempo stesso distribuire le reti. E’ però anche la più giovane di tutte con i suoi 21,8 anni.

LA JUVE DI CONTE COME QUELLA DEL TRAP 

Foto: Infophoto.

Juventus 83 punti (+11 sulla seconda a 3 dalla fine)

26-5-4 (67:20) (+ 47 differenza reti)

44 punti in casa e 39 fuori

Età media: 27,8 anni.

Bomber: Vidal 10, Vucinic 9, Quagliarella 8, Matri, Giovinco 7, Marchisio 6, Pogba, Pirlo 5

Manchester United 85 punti (+ 13 sulla seconda a 2 dalla fine)

27-4-5 (79:37) (+ 42 differenza reti)

45 punti in casa e 40 fuori

Età media: 26,2 anni.

Bomber: Van Persie 25, Rooney 12, Hernandez 8, Kagawa 5

Bayern Monaco 85 punti (+ 20 sulla seconda a 2 dalla fine)

27-4-1 (91:15) (+ 76 differenza reti)

41 in casa e 44 fuori

Età media: 25,7 anni.

Bomber: Mandzukic 15, Mueller 12, Gomez 11, Ribéry 8, Schweinsteiger 7, Pizarro, Kroos 6

Ajax 70 punti (+ 4 sulla seconda a 1 dalla fine)

21-10-2 (81:31) (+ 50 differenza reti)

38 in casa e 35 fuori

Età media: 21,8 anni.

Bomber: De Jong 12, Eriksen, Fischer 10, Schone, Sightorsson 6, Babel, Boerritger 5