Il percorso stagionale della Juventus procede a gonfie vele tanto che nella quarta giornata di ritorno del campionato, durante il turno infrasettimanale, allo Stadium i bianconeri hanno abbattuto anche il muro delle 12 vittorie consecutive, eretto da Antonio Conte perché contro il Genoa l’1-0 con autorete di De Maio su un tiro di Cuadrado in seguito a un’ubriacante incursione del colombiano, gli juventini hanno raggiunto il tredicesimo successo. Una marcia inarrestabile che solo la sfortuna, sempre in agguato dietro l’angolo, come a inizio stagione, potrebbe minacciare presentando il conto degli infortuni.

È quello che è successo a Martin Caceres proprio nel match contro i Grifoni di Gasperini, quando il difensore bianconero, ricadendo a terra dopo uno stacco aereo si è procurato una lesione ai legamenti. Buone notizie però dopo l’intervento perfettamente riuscito in mattinata: un’operazione di ricostruzione minuziosa del tendine di Achille del piede destro eseguita dal professor Flavio Quaglia presso la Clinica Fornaca di Sessant. Cinque sono i mesi previsti come tempo di recupero per il giocatore uruguaiano.

Caceres ha voluto salutare tutti i suoi cari e i tifosi con un messaggio scritto sui suoi profili social: “Ringrazio tutti quelli che mi sono stati vicino. Amici, compagni, famiglia, tifosi, il mio procuratore Fonseca e mia moglie. Spiace finire la stagione cosí, ho sempre onorato questa maglia dal primo giorno. La vita continua, lotteremo per tornare al più presto, più forte e più cattivo. #finoallafine“.