“Nulla di vero”. Attraverso il suo profilo Facebook, Leonardo Bonucci risponde alle illazioni di una presunta lite nello spogliatoio, durante la finale di Cardiff.

Tanto clamore per nulla

Tre gol subiti in un quarto d’ora. Un tracollo inspiegabile, anche contro i formidabili “Blancos”. Si erano rincorse perciò alcune voci su un’accesa discussione all’intervallo. Protagonista, immancabilmente, Leonardo Bonucci, coinvolto, a detta alcuni, in diverbi e confronti fisici, con Allegri, Dybala e Barzagli. Il difensore entra però adesso in scivolata, minacciando le vie legali. “In merito a quanto scritto negli ultimi giorni da alcune testate giornalistiche riguardo presunti litigi e scontri verbali che avrebbero visto come protagonisti il sottoscritto ed altri miei compagni credo sia arrivato il momento di fare una sola precisazione: Nulla di quanto è stato scritto, raccontato o ricostruito ha del vero”, ha scritto Bonucci sulla sua pagina social.

Bonucci: “Tutto falso”

Alcuni riportavano di un forte richiamo a Dybala per essersi assentato dal gioco, dopo aver ricevuto il cartellino giallo; altri raccontavano del suggerimento ad Allegri di un cambio Cuadrado-Barzagli, mal digerito dal collega di reparto; c’era infine chi sosteneva di uno scontro con il capitano Gigi Buffon. Teorie smentite da Bonucci stesso: “Non c’è stato nessun diverbio, né tantomeno atti fisici che riguardino me o qualcun altro. L’intervallo tra il primo e il secondo tempo della finale UCL è stato un intervallo come tanti altri dove, lo ripeto, nulla è accaduto”.

Chiamo il mio avvocato

L’augurio è che la vicenda si possa concludere al più presto. Altrimenti verranno presi dei provvedimenti: “Queste sono le uniche parole che ho da dire al riguardo di questa vicenda e spero siano le ultime. Nel caso in cui non fossero sufficienti a chiarire la situazione e a ristabilire la verità, sarò pronto a rivolgermi ai miei avvocati per tutelare il mio nome e la mia onorabilità”.