Una Juve bella da far girare la testa. 3-0 al Barcellona, griffato Paulo Dybala che si consacra con due reti d’autore.

Juventus-Barcellona: la notte di Dybala

Lo Stadium è una bolgia. Oltre 41 mila spettatori inneggiano a gran voce i bianconeri. Che fanno capire subito chi comanda ai blaugrana, con il 4-2-3-1 a trazione anteriore. E al 7’ Dybala, innescato da Cuadrado, supera Ter Stegen con un bel sinistro a giro. Il Barcellona potrebbe pareggiare al 21’: Messi lancia Iniesta, che trova però sulla sua strada, ma sulla sua strada trova un grandissimo Buffon. Un minuto arriva il raddoppio: Mandzukic crossa basso, La Joya colpisce in modo impeccabile sul primo palo.

Chiellini assesta il colpo del ko

Nel secondo tempo Luis Enrique prova a cambiare interpreti, ma la Juve è su un altro pianeta. Higuain ha due occasioni, ma prima calcia debolmente e poi, tutto solo, centra Ter Stegen. Il Barça annaspa e su corner Chiellini fa 3-0, travolgendo l’incerto Mascherano. Il pubblico è carichissimo, sostiene a gran voce i ragazzi di Allegri. Settimana prossima il ritorno al Camp Nou, dove bisognerà confermarsi. Già agli ottavi il Barcellona ha dimostrato che può ribaltare ogni risultato, ma il Psg non aveva Bonucci-Chiellini, un muro invalicabile se in giornata.

JUVENTUS-BARCELLONA 3-0
Primo tempo 2-0
MARCATORI: Dybala al 7’ e al 22’ p.t.; Chiellini al 10’ s.t.
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic (dal 44’ s.t. Barzagli), Khedira; Cuadrado (dal 27’ s.t. Lemina), Dybala (dal 36’ s.t. Rincon), Mandzukic; Higuain. A disp. Neto, Asamoah, Lichtsteiner, Marchisio. All. Allegri.
BARCELLONA (3-4-3): Ter Stegen; Piqué, Umtiti, Mathieu (dal 1’ s.t. André Gomes); Sergi Roberto, Mascherano, Rakitic, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar. A disp. Cilessen, Denis Suarez, Jordi Alba, Digne, Alena, Alcacer. All. Luis Enrique.
ARBITRO: Marciniak (Polonia)
NOTE: spettatori 41.092, incasso 4.001.076 euro. Ammoniti: Dani Alves, Iniesta, Suarez, Mandzukic, Umtiti, Lemina per gioco scorretto, Khedira per simulazione. Recuperi: 0’ p.t.; 4’ s.t.