Questa sera alle ore 21.00 allo Stadium, la Juventus ospiterà l’Atalanta con l’aritmetica certezza di avere già conquistato il terzo storico scudetto consecutivo grazie alla vittoria al Massimino ottenuta ieri dal Catania contro la Roma. La squadra di Conte giunge dal pareggio 0-0  in Europa League contro il Benfica. Quel risultato l’ha condannata a una deludentissima eliminazione in semifinale. Nell’ultimo turno di campionato, al Mapei Stadium, la Vecchia Signora ha sconfitto il Sassuolo 3-1. L’Atalanta arriva dal pareggio interno, 1-1, contro il Genoa ottenuto nella scorsa giornata di serie A. Nelle ultime due stagioni trionfali dei bianconeri, la Juve ha sempre vinto in campionato, allo Stadium, contro i bergamaschi. Nel 2011/2012 la gara terminò 3-1. Andarono a segno Marrone, Del Piero e Barzagli su rigore. Il centro dei neroazzurri giunse a causa un autogol di Lichtsteiner. Era il 13 maggio 2012. Una data che rimarrà per sempre nel cuore dei tifosi bianconeri. Alex Del Piero realizzò il suo ultimo gol con la maglia della Vecchia Signora e fu la giornata del commovente addio dell’ex capitano alla sua squadra. Era l’ultimo turno di campionato e fu consegnato alla truppa di Conte lo scudetto vinto aritmeticamente la settimana precedente. Il primo del post-calciopoli. Nella passata stagione i bianconeri si imposero sull’Atalanta 3-0 con i gol di Vucinic, Pirlo e Marchisio. In questa annata la gara d’andata disputata allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo ha visto la Juve trionfare 4-1. Per i Campioni d’Italia segnarono Tevez, Pogba, Llorente e Vidal. Il momentaneo 1-1 bergamasco fu firmato da Moralez. Quel centro interruppe l’imbattibilità di Buffon che era lanciato verso un incredibile record.

La Juventus non ha nè indisponibili nè squalificati. Conte schiererà la squadra con il solito 3-5-2. Tra i pali ci dovrebbe essere Buffon, ma non è escluso che venga concessa una chance a Storari. La difesa potrebbe essere composta da Barzagli o Caceres, Bonucci e chi vincerà il ballottaggio tra Chiellini e Ogbonna. Sulla corsia di destra agirà uno tra Lichtsteiner e Isla, mentre Peluso pare favorito su Asamoah per quella di sinistra. Nel cuore del centrocampo potrebbe esserci spazio per tre tra Pogba, Padoin, Pirlo e Marchisio. In attacco dovrebbero esserci Tevez con uno tra Giovinco e Llorente. Colantuono dovrà rinunciare a Cazzola, Moralez e Brienza indisponibili e a Cigarini squalificato. Il tecnico neroazzurro dovrebbe schierare l’Atalanta con il 4-4-2. In porta ci sarà Consigli. Il quartetto difensivo potrebbe essere formato da Benaluane, Yepes, Lucchini o Stendardo e chi vincerà il ballottaggio tra Del Grosso e Brivio. A centrocampo dovrebbero trovare spazio Raimondi o l’ex juventino Estigarribia, Baselli, Carmona e Bonaventura. La coppia d’attacco potrebbe essere formata da De Luca e Denis. Dirigerà la gara De Marco della sezione di Chiavari.

Juventus (3-5-2): Storari, Caceres, Bonucci, Ogbonna, Isla, Padoin, Pirlo, Marchisio, Peluso, Tevez, Giovinco. All. Conte.

Atalanta (4-4-2): Consigli, Benaluane, Yepes, Lucchini, Brivio, Raimondi, Baselli, Carmona, Bonaventura, De Luca, Denis. All. Colantuono.

LEGGI ANCHE

le pagelle di Juve-Benfica