«Non parlo di mercato ma so solo che a Torino stanno facendo un ottimo lavoro», dice con una certa soddisfazione l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri. Non pronuncia mai il nome di Gonzalo Higuain perché ancora non c’è l’ufficialità (ma arriverà a breve, probabilmente entro le prossime 48 ore), ma è chiaro che non può far altro che gongolare per una campagna acquisti sin qui perfetta.

L’allenatore bianconero si lancia poi in una disamina dell’incontro che lo aspetta per l’International Champions Cup contro il Tottnham: «Gli Spurs? Scenderanno in campo Benatia, Pjanic e Pereyra. Probabilmente – prosegue il tecnico della Juve – giocheremo con la difesa a 4, anche se come terzino destro sto decidendo se far giocare un ragazzino, oltre ad Alex Sandro. È un test importante, che dà continuità alla preparazione. Poi concluderemo la tournée estiva a Hong Kong con l’ultima amichevole prima di tornare a Torino. Mi aspetto una partita totalmente diversa a livello di intensità rispetto alla prima con il Melbourne Victory. Darò maggiore minutaggio ai giocatori che saranno in campo nel primo tempo, anche se qualcuno sarà alla sua prima partita e dunque giocherà soltanto 45 minuti. È un test utile per provare se la nostra condizione nel frattempo sarà migliorata».

Qualche battuta poi l’ha riservata al calendario di Serie A: «Una partenza del genere sembrerebbe difficile (la Juve incontrerà Fiorentina, Lazio, Sassuolo e Inter nelle prime quattro giornate, ndr) rispetto all’anno scorso, quando facemmo un punto in tre partite. Ma peggio dell’avvio dell’anno scorso sarà difficile fare, anche se nel calcio non si sa mai».

Al fianco di Massimiliano Allegri, in conferenza stampa, c’era uno dei volti nuovi della Juventus di quest’anno: Mehdi Benatia, appena arrivato dal Bayern Monaco. Il centrale difensivo ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa: «Mi sto allenando bene e sono pronto – ha detto Benatia – . Il modo migliore di affrontare la gara di domani e’ farlo come se si trattasse di campionato. Il Tottenham è una bella squadra, ha disputato un’ottima Premier e ha tanta qualità. Queste sono partite importanti per prepararci bene all’inizio di una stagione nella quale dovremo continuare a vincere e puntare ad ogni competizione».