I tabloid inglesi fanno sapere che il patron del Chelsea Roman Abramovich non attenderà a lungo il nome del sostituto del tecnico ad interim Guus Hiddink sulla panchina dei Blues e, stando alle ultime news, marzo potrebbe essere la deadline definitiva per scegliere il successore dell’olandese. La fretta del magnate russo è comprensibile e giustificata dal fatto che il club ha necessità di capire quale direzione prendere in maniera tale da iniziare da subito a operare sul mercato.

Oltre alla remota ipotesi poiché poco credibile, per quanto affascinante e romatica, di Drogba alla guida dell’undici di Stamford Bridge, e a quella poco praticabile di Jorge Sampaoli, prossimo alle dimissioni da commissario tecnico del Cile, i papabili fino ad ora sono Antonio Conte, con il c.t. che si svincolerebbe dopo i Campionati Europei di giugno, e Diego Simeone, con il Cholo che però vorrebbe rimanere all’Atletico Madrid rinsaldando il suo legame, già robustissimo, con i Colchoneros.

Ma la corsa è tutt’altro che a due cavalli visto che ultimamente sono in fortissima ascesa le quotazioni dell’attuale allenatore della Juventus Massimiliano Allegri, che pare abbia già ricevuto un’offerta milionaria per accomodarsi sulla panchina del Chelsea: un contratto quadriennale a 1o milioni di euro a stagione. Cifre poi smentite dallo stesso tecnico livornese, definendole assurde. Permanendo la concretezza della proposta, l’offerta – analoga a quella destinata a Conte e Simeone, sarebbe più verosimilmente, quella di un triennale a 6 milioni, a salire fino a 7.

Allegri, anche in conferenza stampa, prima del match di campionato contro il Frosinone, ha tenuto a chiarire in merito alla sirena londinese con le seguenti parole: “Apro e chiudo il discorso su ciò che farò l’anno prossimo: ho un contratto fino al 2017 con la Juventus, sto bene e stiamo lavorando per dare un futuro a questa squadra. Ogni cosa a suo tempo, abbiamo degli obiettivi importanti da raggiungere. Del futuro non ha senso discutere, si parla del nulla“. Attenderemo dunque le idi di Marzo per saperne di più.