La Juventus di Massimiliano Allegri riparte da Carlos Tevez (voto 7.5), il migliore nella partitella in famiglia a Villar Perosa contro la Juve B di Fabio Grosso. Finisce 6-1, con il fischio finale al 75′ per l’invasione di campo dei tanti tifosi che hanno affollato il campo nonostante la pioggia. L’argentino segna una doppietta nel primo tempo (l’1-0 dopo pochi secondi, il 2-1 dopo il pari momentaneo di Roussos) e si fa parare un rigore (conquistato da Roberto Pereyra 7) da Audero.

L’Apache lega benissimo i reparti, in un 4-3-3 iniziale con Pereyra esterno a destra e proprio Tevez che parte largo a sinistra, ma poi si accentra, finendo dietro a Fernando Llorente (6). Qualcosa da rivedere, invece, in difesa per i campioni d’Italia, con Lichtsteiner (5.5) ancora nelle vesti di semi – attaccante – retaggio del vecchio 3-5-2 – e quindi poco propenso a difendere. Così e così Chiellini (5), ancora fuori condizione, ma che salterà le prime due di campionato per squalifica.

Da segnalare la gloria personale anche per due giovani che hanno svolto tutto il precampionato con la prima squadra: Vitale (6.5) nel primo tempo e Buenacasa (6.5) nella ripresa (unico gol del secondo tempo). A incrementare il bottino bianconero anche Lichtsteiner e lo stesso Pereyra.

Gli altri voti dei bianconeri: Buffon 5.5, Storari 6, Rubinho s.v., Caceres 6, Marrone 6, Ogbonna 6, Bonucci 6.5, Evra 6, Motta 5.5, Asamoah 6, Pirlo 6.5, Padoin 6, Pepe 5.5, Mattiello 6.5. Questo il tabellino della Juve A:

Juventus A (4-3-3): Buffon (27′ Storari, 57′ Rubinho); Lichtsteiner (46′ Caceres), Marrone (46′ Ogbonna), Chiellini (46′ Bonucci), Evra (46′ Motta); Vitale (46′ Asamoah), Pirlo (46′ Padoin), Marchisio (46′ Pogba); Pereyra (46′ Pepe); Tevez  (46′ Mattiello), Llorente (46′ Buenacasa). All. Massimiliano Allegri.