Juve in angoscia. Durante l’amichevole contro l’Estonia l’attaccante Marko Pjaca è uscito in barella e si teme al peggio.

Il ginocchio fa crack

Il giocatore croato ha lasciato il campo, mani sul volto, al 65’ per un problema al ginocchio dopo un’azione in solitaria. Con la nazionale accusa così il secondo infortunio dopo quello risalente allo scorso ottobre. Ancora da stabilire l’entità. “È stato un brutto colpo per tutta la squadra – il commento del ct Cacic -. Purtroppo sembra che si tratti di qualcosa di serio”. Il successo è andato ai padroni di casa per 3-0.

Perisic: “Terreno orribile, criminale”

Bollono di rabbia i tifosi bianconeri, che sui social stanno sfogando tutta la loro frustrazione . Arrabbiato anche per l’accaduto il connazionale Ivan Perisic. “L’infortunio a Marko Pjaca è una cosa ancora più brutta della sconfitta – le parole del giocatore interista al termine della gara -. Il campo su cui abbiamo giocato oggi non era adatto a giocatori professionisti, non ha senso giocare qui. Il signor Suker deve scegliere meglio gli avversari e le condizioni migliori per una partita come questa perché possiamo solo perdere qualcuno. Il terreno era orribile, criminale.

Pjaca out, le possibili alternative

A preoccuparsi l’intero ambiente juventino. Certo, Allegri non considerava Pjaca titolare nel 4-2-3-1, tuttavia era lui la prima alternativa a Mario Mandzukic. In pieno corsa su tutti i fronti, andranno fatte talvolta rifiatare le prime scelte. Prima opzione percorribile il collocamento di Alex Sandro come esterno alto, con Asamoah valido rimpiazzo. Mai dimenticarsi però di Stefano Sturaro, impiegato spesso sulle corsie da Massimiliano Allegri. Nonostante sia abituato a giocare centrale, l’ex Genoa sa farsi valere pure in altre zone del campo. A ogni modo, ingolosisce anche l’idea Dani Alves. Dopotutto, anche se ideale ricambio di Cuadrado, il brasiliano potrebbe dimostrarsi duttile. L’esperienza gioca a suo favore.