Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, ha annunciato che nella sfida contro la Sampdoria tornerà a disposizione Giorgio Chiellini, mentre la presenza di Sami Khedira nella finale di Coppa Italia del prossimo 21 maggio allo stadio Olimpico di Roma contro il Milan rimane in forte dubbio.

Il tecnico bianconero, alla vigilia della Samp, punta però già il Milan: “La sconfitta ci ha fatto bene, ora possiamo riprendere il cammino verso Roma e festeggiare lo scudetto davanti al nostro pubblico. Giocando così è impossibile vincere, ma ci può stare dopo quello che abbiamo fatto”. Gioca Bonucci, riposa Rugani, a centrocampo potrebbe giocare Pereyra: ”Al momento quando manca Bonucci gioca Barzagli in mezzo ai tre della difesa – prosegue Allegri – a sinistra Evra, visto che Alex Sandro è squalificato. In regia? Hernanes, in porta Neto, davanti Mandzukic e Dybala. Pogba gioca se no perdiamo il ritmo partita. E potrebbe essere anche la partita di Pereyra. Morata? Sta bene, ma per la panchina, Khedira sarà difficilissimo che riesca a recuperare per il 21 maggio”.

Non ci sarà la sfilata sul pullman in città: “Faremo come l’anno scorso, festeggeremo allo stadio coi nostri tifosi – conclude Allegri – poi ci sarà una cena tra di noi in un locale. E domenica la squadra riposerà, poi inizierà una settimana intensa, venerdì mattina saremo ricevuti dal Papa a Roma. Ieri abbiamo valutato l’andamento della stagione e degli infortuni. Rispetto all’anno scorso abbiamo registrato un numero più elevato di problematiche sui polpacci. I problemi ai flessori e quadricipiti sono rimasti sullo stesso livello. Khedira ha giocato 25 partite, l’anno prossimo andrà gestito meglio. Ma sono contento di quello che ha fatto. È inutile avere 0 infortunati se arrivi 3º o 4º in classifica: preferisco avere 20 infortuni e arrivare primo. Rispetto all’anno scorso questa stagione gli infortunati hanno saltato complessivamente meno partite”.