Compie oggi 50 anni Josefa Idem, leggenda del kayak e dello azzurro. Nata a Goch, in Germania, vicino al confine francese, la Idem è diventata italiana nel 1992 in seguito al matrimonio celebrato nel 1990 con Guglielmo Guerrini, che l’allenava da quando la Idem aveva deciso di lasciare il suo paese natale. Il legame con l’Italia è andato ben oltre la questione sportiva, a tal punto che dal 2001 Josefa Idem è attivamente impegnata in politica, prima a livello locale (è stata per anni assessore allo sport del comune di Ravenna, dove vive) e quindi anche nazionale, sempre nell’area del centro-sinistra.

Se la carriera politica non le ha finora riservato molta gloria, vedasi le indagini sulla presunta evasione fiscale che le sono costate le dimissioni dal Ministero delle Pari opportunità e dello Sport del governo Letta, la storia agonistica di questa tedesca naturalizzata italiana è qualcosa di difficilmente ripetibile: ha partecipato a otto Olimpiadi, da Los Angeles 1984 (ancora coi colori della Germania Ovest) fino a Londra 2012 – nessuna donna di nessuno sport ha fatto altrettanto – raggiungendo sempre la finale, anche a 48 anni suonati, e raccogliendo cinque medaglie, di cui una d’oro, a Sydney 2000, nel K1 500 metri. A queste si devono aggiungere cinque ori, nove argenti e otto bronzi ai Mondiali di specialità, oltre ad altri otto titoli europei, per un totale di 38 medaglie. Un colosso dello sport italiano e mondiale.

photo credit: Giuseppe Nicoloro via photopin cc