Notizia davvero triste quella rivelata in mattinata dall’emittente radiofonica spagnola Radio Catalunya secondo la quale il grande Johann Cruijff sarebbe stato colpito da un tumore ai polmoni. La notizia della radio iberica ha precisato che l’ex giocatore e allenatore olandese sarebbe venuto a conoscenza della malattia non più tardi dello scorso martedì anche se ancora non è stata rivelata nello specifico la tipologia di male di cui sarebbe affetto Crujiff, né ovviamente il percorso terapeutico al quale dovrà sottoporsi il mitico calciatore. In questi giorni Cruijff sta eseguendo tutta una serie di accertamenti per verificare l’entità della malattia.

68 anni, nato ad Amsterdam, Cruijff è stato l’indimenticato e indimenticabile protagonista con l’Ajax e la nazionale olandese di fine anni sessanta e inizio dei settanta di quella rivoluzione tattica introdotta dal tecnico olandese Rinus Michels conosciuta come “calcio totale” (“total voetbal”). Nel 1973 Cruijff venne acquistato dal Barcellona in seguito a un clamoroso colpo di mercato. Da allora la Catalogna è sempre stata la sua seconda patria avendo allenato proprio i blaugrana per otto stagioni dal 1988 al 1996, dopo tre anni all’Ajax. Una carriera tecnica purtroppo interrotta da gravi problemi di salute, soprattutto causati dal cuore, che lo hanno costretto al ritiro a meno di 50 anni, subendo un intervento chirurgico a cuore aperto nel 1991.

Grande amico e ispiratore di Pep Guradiola, editorialista del quotidiano spagnolo El periodico, Cruijff non ha mai smesso di occuparsi di calcio ricoprendo dapprima il ruolo di consigliere del presidente del Barcellona La Porta e poi come figura di riferimento per il rilancio in campo internazionale dell’Ajax curandone personalmente, anche se spesso a distanza, i quadri dirigenziali.