L’Italia di Giampiero Ventura inizia a prendere forma. Debutto il 1° settembre a Bari contro la Francia, quattro giorni dopo affronterà l’insidiosa trasferta in Israele verso Russia 2018. Attese sabato sera dopo Lazio-Juve le convocazioni, non vanno escluse novità.

UN’EREDITÀ ECCELLENTE

I selezionati dovrebbero essere 27 o 28 con l’impegno decisivo dell’Under 21 contro la Serbia, partita chiave per l’Europeo, che può ritardare l’ingresso di Berardi, Romagnoli e Rugani. Non ancora noto se a Di Biagio saranno soffiati i tre giocatori, sono invece sicure le rinunce a Marchisio, Giaccherini e Sturaro, fermati da infortunio. In dubbio Perin, Florenzi e Benassi. Alla presentazione dell’amichevole Italia-Francia Ventura ha confermato che ripartirà dall’ottimo lavoro compiuto dal suo predecessore: “Quando Conte ha lasciato Bari è stata la mia fortuna, quando Conte ha lasciato la Nazionale è stata la mia fortuna, quando Conte lascerà il Chelsea, so già la mia strada – ha scherzato – Conte, tempo fa, mi lasciò in eredità un lavoro eccellente e sono convinto che con la Nazionale potrò ripetere lo stesso discorso e che ci sia la possibilità di fare buon calcio”.

AMBIENTAMENTO GRADUALE

“Ho bisogno di tempo, l’unica cosa che manca – ha proseguito il C.T. azzurro -. Ma sono fiducioso perché partiamo da una posizione privilegiata, mentre Conte ha dovuto costruire il grosso dell’organizzazione. Stiamo pensando a 2-3 appuntamenti per gli under 23 che diventeranno lo zoccolo della nazionale: penso a tutti quei ragazzi di grande spessore che rischiano di pagare l’impatto, quando vengono convocati. Bisogna mettere in condizione di avvicinare i giovani alla nazionale, come accade in altri paesi”.

I PROBABILI CONVOCATI — PORTIERI Buffon, Sirigu, Perin (Sportiello). DIFENSORI Barzagli, Bonucci, Chiellini, Ogbonna, Acerbi, De Sciglio, Darmian, Zappacosta, Rugani (Romagnoli). CENTROCAMPISTI De Rossi, Verratti, Bonaventura, Parolo, Candreva, Bernardeschi, Florenzi, Montolivo (Benassi, Soriano). ATTACCANTI Eder, Immobile, Insigne, Zaza, Gabbiadini Belotti, El Shaarawy, Pellè (Pavoletti)