Ne sono successe di cose dal 27 giugno. Italia e Spagna hanno nuovi commissari tecnici, ognuno propenso a dare la propria identità alla squadra. Stasera la rivincita nel gruppo G di qualificazione al Mondiale 2018.

ROMAGNOLI CANDIDATO A UNA MAGLIA

La squalifica di Chiellini rende necessario pensare a soluzioni alternative, come l’inserimento di Romagnoli: “Se dovesse giocare, farebbe un altro piccolo passo verso il futuro – spiega Giampero Ventura -. Quando feci esordire Bonucci e Ranocchia in Serie A mi dissero che forse era un azzardo eccessivo, mi auguro che la frase porti altrettanta fortuna ad Alessio. Romagnoli a parte, oggi in Nazionale c’è un gruppo di giocatori con doti tecniche e morali, mi hanno dato tutti grande disponibilità. Stiamo meglio rispetto alla trasferta in Israele e all’amichevole con la Francia. Chiudere i conti con l’era Conte in caso di risultato positivo? Non penso sia possibile, il passato rientra sempre… ma ormai mi sono abituato”.

DIRITTI RAI

Il c.t. dovrebbe affidarsi al collaudato 3-5-2. Sicura la presenza nella retroguardia del trio bianconero Buffon-Barzagli-Bonucci, sulle fasce agiranno Candreva e De Sciglio. Si accomoderà probabilmente in panchina Marco Verratti, con i compiti di regia affidati a De Rossi, spalleggiato da Parolo e Bonaventura. In attacco la coppia Eder-Pellé. 4-3-3 il modulo della Roja. In mezzo al campo la qualità di Thiago Alcantara e Iniesta, con Busquets incaricato di fermare le avanzate dei padroni di casa. Per il fronte offensivo il napoletano Callejon e Nolito affiancheranno di Diego Costa. Allo Juventus Stadium gli azzurri affronteranno stasera gli uomini di Lopetegui, con fischio d’inizio fissato per le ore 20:45. Il match sarà trasmesso in chiaro e in diretta Tv su Rai Uno, impreziosito dal collegamento pre-partita da Torino a partire dalle 20.30. Così la diretta streaming gratis, visibile sul pc accedendo al sito raiplay.it, oppure su tablet e smartphone scaricando l’app Rai Play (disponibile per Android e iOS).