L’Italia vince una partita incredibile grazie alle reti di Chiellini e Pellé, la Spagna torna a casa con la testa bassa, il ciclo dei “Campeones” è finito.

La squadra azzurra allenata da Antonio Conte ha impostato la partita contro la Roja di Del Bosque come contro il Belgio, possesso palla lasciato a loro e l’Italia pronta a recuperare il pallone e a colpire in contropiede con le idee chiare e decise.

Nel primo tempo la Spagna è quasi invisibile e anzi gli azzurri hanno diverse occasioni per portarsi in vantaggio ma De Gea riesce ad opporsi sempre in maniera perfetta fino alla punizione calciata di Eder: l’italo-brasiliano calcia di potenza, il numero 13 della Spagna respinge ma centralmente dove c’è in agguato Giaccherini che tocca verso Chiellini che da due passi non può sbagliare. Italia-Spagna 1-0 e si chiude il primo tempo.

La ripresa vede dominare in lungo e in largo la Spagna che ha diverse occasioni per pareggiare i conti ma la difesa azzurra e Gigi Buffon. Il portiere della Juventus ha salvato il risultato sul tocco ravvicinato di Piqué.

Iniesta, Silva e Fabregas non trovano spazi tra le maglie azzurra e allo scoccare del primo minuto di recupero parte l’ennesimo contropiede azzurro sul quale si avventa Pellé che realizza, nella stessa maniera in cui segnò al Belgio, il 2-0 che concede all’Italia di sognare ai quarti contro la Germania e condanna la Spagna a lasciare Euro 2016.

Il Meglio

La partita di Chiellini e di Pellé, un difensore e un attaccante, è stata perfetta e il gol, per entrambi la ciliegina sulla torta. Voto 8.

Il Peggio

Il ciclo spagnolo è finito: dopo il Mondiale brasiliano e questo europeo la Spagna dovrà ricominciare a pensare al futuro come iniziò a fare circa 8 anni fa. Voto 5.