Nella giornata odierna il ct della nazionale Conte scioglierà gli ultimi dubbi della formazione che nella serata di domani venerdì 12 giugno affronterà a Spalato la Croazia, prima della classe con 13 punti nel girone H di qualificazione per i Campionati Europei di Francia 2016. L’ex allenatore della Juventus è orientato sul 4-3-3, già proposto in passato e quello sul quale sembra più convinto, con Buffon; De Silvestri, Bonucci, Astori, Darmian; Parolo, Pirlo, Marchisio; Candreva, Pellè, El Shaarawy, formazione già messa in campo nel pomeriggio di ieri per la partitella d’allenamento che presenta come unica novità la presenza di Parolo come interno di centrocampo al fianco di Pirlo al posto del sampdoriano Soriano.

Da notare come rivesta particolare importanza il blocco Juventus per lo schieramento e in generale le idee di gioco di Conte, anche senza gli infortunati Barzagli (rispedito a casa dopo i primi test) e Chiellini. Fondamentale pertanto la presenza di giocatori di grande qualità come Buffon tra i pali, Bonucci centrale di difesa, Pirlo in cabina di regia e Marchisio interno di centrocampo, praticamente la struttura della squadra bianconera. Per quanto riguarda l’attacco invece il tridente è quello annunciato con Candreva a destra, Pellè punta centrale ed El Shaarawy a sinistra.

Le dolenti note invece squillano sul fronte De Rossi e Verratti con il secondo che ha già lasciato Coverciano a causa di un brutto stiramento al polpaccio destro che non gli consente di giocare nemmeno nell’amichevole di martedì prossimo col Portogallo. De Rossi invece, provato con Soriano e Bertolacci, è uscito dall’allenamento per via di una contusione. Conte lo ha escluso dalla lista dei 23 presentata alla Uefa per il match contro la Croazia.