Grazie al cielo abbiamo cancellato Haiti. L’Italia debutta nel migliore dei modi alla Confederations Cup 2013. Battuto un Messico che sinceramente ha dimostrato di essere “poca cosa” (ecco riflessioni e cronaca del match by Paolo Cola). Dos Santos è ormai celebrato come una delle promesse mancate più grandi del calcio mondiale e il Chicharito non può fare molto se in attacco i compagni non si fanno vedere praticamente mai. (foto InfoPhoto)

Nonostante questo i messicani hanno colpito una traversa con Guardado e segnato con Hernandez (rigore) grazie ad un regalo impacchettato da Barzagli. L’Italia vince comunque 2-1 con i gol di Pirlo (37° gol su punizione in carriera) e Balotelli. Positivo il solito Giaccherini, che si fa un mazzo tanto dall’inizio alla fine. Bene anche Montolivo e De Sciglio. Inutile, come ormai da tempo, De Rossi. Impresentabile, come sempre, Abate.

Ora sotto con il Giappone. Vediamo cosa succede.

(Qui sotto il video del gol di Pirlo)

EUROPEI UNDER 21: l’Italia di Mangia vola in finale!