Ufficializzata da Conor O’Shea la formazione dell’Italrugby che affronterà sabato 12 novembre la Nuova Zelanda. Commissario Tecnico al debutto sulla panchina della Nazionale in un test-match interno dopo il trittico estivo nelle Americhe,

SENATORI, GIOVANI E GIOVANISSIMI

Primo dei tre Crédit Agricole Cariparma Test Match di novembre 2016, vedrà l’esordio dal primo minuto a mediano di mischia di Giorgio Bronzini, che conquista la prima maglia azzurra a ventisei anni in coppia con Carlo Canna. Inedito per Luke McLean il collocamento nel ruolo di primo centro, in coppia con Tommaso Benvenuti. Padovani e la coppia di ali Bisegni-Esposito costituiranno il triangolo allargato. Capitan Sergio Parisse, l’Azzurro più presente di tutti i tempi (cap numero 120), dividerà la terza linea con i flanker Simone Favaro e Maxime Mbandà, alla prima dell’Olimpico. Inedita la seconda linea, con Van Schalkwyk e Fuser, che non hanno mai prima d’ora affrontato i neozelandesi, mentre in prima linea O’Shea si affida a Lorenzo Cittadini e Leonardo Ghiraldini. Alla nona partita consecutiva da titolare Andrea Lovotti, in maglia numero uno sul lato sinistro.

IL XV DELL’ITALIA

Questa la formazione che giocherà contro la Nuova Zelanda:15 Padovani, 14 Bisegni, 13 Benvenuti, 12 McLean, 11 Esposito, 10 Canna, 9 Bronzini, 8 Parisse (c), 7 Favaro, 6 Mbandà, 5 Van Schalkwyk, 4 Fuser, 3 Cittadini, 2 Ghiraldini, 1 Lovotti. In panchina il tallonatore Gega, i piloni Panico e Ceccarelli, il seconda linea Biagi, il flanker Minto, la mediana alternativa Gori-Allan ed il centro Boni. Dirige l’incontro il gallese Nigel Owens, che ha fischiato nella finale della Rugby World Cup 2015 in Inghilterra, vinta proprio dalla Nuova Zelanda. Quattordicesimo incontro tra le due Nazionali, precedenti tutti favorevoli al XV neozelandese. Calcio d’inizio alle ore 15, con diretta DMAX canale 52 a partire dalle 14.15. Streaming dalla stessa ora sulla piattaforma DPlay e su it.eurosport.com.