L’Italia di Antonio Conte ha battuto a fatica l’Azerbaigian per 2-1. La gara, valida per il girone H delle qualificazioni agli Europei 2016, diventa dunque la seconda vittoria azzurra, dopo quella per 2-0 sulla Norvegia. Cliccando qui potete leggere il commento e la cronaca del match.

Queste le pagelle dell’Italia:

BUFFON 6: il portiere azzurro non è stato particolarmente impegnato durante il match. L’Azerbaigian ha impostato la gara in chiave difensiva, restando schierato soprattutto nella propria metà campo. Il gol arriva per un pasticcio della difesa.

RANOCCHIA 6: nel primo tempo il reparto migliore dell’Italia è la difesa, che si propone pericolosamente anche in avanti. E infatti a segnare è Chiellini al 43′.

BONUCCI 6: il “graziato” da Antonio Conte si dimostra giocatore comunque imprescindibile. Con Ranocchia e Chiellini la difesa è al sicuro, anche se l’Azerbaigian non diventa mai un pericolo concreto.

CHIELLINI 6.5: autore dei due gol dell’Italia, Giorgio si conferma difensore di qualità che non disdegna di avventurarsi in area di rigore avversaria all’occorrenza. E ogni tanto, come stasera, la mette dentro. Anche se la rete dell’Azerbaigian arriva proprio per un pasticcio della difesa.

DARMIAN 5: così come De Sciglio, fatica a trovare spazio e respiro sulla fascia laterale, soprattutto nel primo tempo. L’azione italiana ne risulta conseguentemente rallentata e le occasioni di mandare a rete i compagni non arrivano. Meglio nel secondo tempo.

FLORENZI 6: nel primo tempo sembra avere difficoltà nel coordinamento con Darmian ma la sua presenza a centrocampo si fa notare. Suoi molti passaggi interessanti.

PIRLO 6: in un primo tempo in cui si è fatto fatica a trovare spazi, i calci di punizione e i corner di Pirlo avrebbero potuto essere uno dei pochi modi per andare a rete. E così è stato: al 43′ del primo tempo, manda a segno Chiellini, che insacca di testa un suo calcio d’angolo.

MARCHISIO 6: corre tanto, crea, sulle fasce è lui il pericolo maggiore. Quando accelera e va a fondo non ce n’è per nessuno.

DE SCIGLIO 5: come per Darmian, fatica a muoversi sulla fascia laterale e questo nel primo tempo  costringe l’Italia ad essere una squadra con poche idee e fantasia. Meglio nel secondo tempo e il gioco ne guadagna in spettacolo e velocità.

ZAZA 6: più propositivo del compagno d’attacco, Zaza si batte e corre. Nel corso del secondo tempo compie quasi una magia, un tiro in rovesciata che purtroppo non va a segno.

IMMOBILE 5.5: non sembra in sintonia con Zaza durante il match e il gol non arriva.

AQUILANI (72′) 5.5: sostituisce Pirlo, che non ha ancora i novanta minuti nelle gambe.

GIOVINCO (76′) 7: sostituzione indovinata per Conte, visto che Giovinco serve a Chiellini l’assist per il secondo gol azzurro e si presenta in gran forma sul campo.

CANDREVA (80′) 6: con l’uscita dal campo di Pirlo, Conte si affida a lui e a Giovinco per gli assist e i calci piazzati.

(photo credit: @Vivo_Azzurro on Twitter)