Con un ultimo allenamento mattutino, il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby Jacques Brunel ha concluso la tre-giorni di raduno romano che segna il passo conclusivo nella preparazione degli Azzurri ai Cariparma Test Match che prendono il via da Torino sabato 9 novembre allo Stadio Olimpico contro l’Australia, attesa in questo fine settimana dalla sfida di Twickenham contro l’Inghilterra.

Al termine dell’allenamento, il CT ha radunato i trentasei Azzurri convocati al “Giulio Onesti” ed ha ufficializzato loro le proprie scelte per le settimane a venire, riducendo a trenta la rosa degli atleti che domenica 3 novembre si raduneranno all’NH Lingotto di Torino per iniziare le tre settimane di ritiro per il trittico autunnale che dopo la sfida torinese ai Wallabies proseguirà allo “Zini” di Cremona contro Fiji il 16 per chiudersi all’Olimpico di Roma contro l’Argentina il 23 novembre.

Due gli esordienti, entrambi ventenni, confermati nel gruppo: l’apertura di Perpignan Tommaso Allan ed il centro della Benetton Treviso Michele Campagnaro affrontano la prima finestra internazionale della carriera al fianco di tre atleti in odore di centesimo caps come capitan Sergio Parisse, il pilone Martin Castrogiovanni (entrambi a quota 98 caps) e Marco Bortolami, seconda linea delle Zebre con 97 presenze all’attivo.

Conferma nel gruppo anche per Quintin Geldenhuys, rientrato domenica in azzurro dopo aver saltato il primo raduno di Roma i seguito all’infortunio all’occhio riportato in RaboDirect PRO12 a Cardiff.

“Sono soddisfatto perché non è stato per nulla facile, per me e per lo staff, decidere chi non selezionare per questa finestra internazionale di novembre” ha dichiarato il CT Brunel. “De Marchi e Favaro non erano nella condizione per affrontare i Cariparma Test Match, da qui la scelta di non convocarli, mentre le altre scelte sono state di natura tecnica” ha detto il CT.

La Nazionale Italiana Rugby si radunerà nella serata di domenica 3 novembre a Torino in preparazione al Cariparma Test Match contro l’Australia.

Questi i trenta convocati:

Piloni

Matias AGUERO (Zebre Rugby, 19 caps)

Martin CASTROGIOVANNI (Toulon RC, 98 caps)

Lorenzo CITTADINI (Benetton Treviso, 24 caps)

Michele RIZZO (Benetton Treviso, 8 caps)

Tallonatori

Leonardo GHIRALDINI (Benetton Treviso, 56 caps)

Davide GIAZZON (Zebre Rugby, 12 caps)

Seconde linee

Valerio BERNABO’ (Benetton Treviso, 21 caps)

Marco BORTOLAMI (Zebre Rugby, 97 caps)

Joshua FURNO (Biarritz Olympique, 10 caps)

Quintin GELDENHUYS (Zebre Rugby, 38 caps)

Antonio PAVANELLO (Benetton Treviso, 21 caps)

Flanker/n.8

Robert BARBIERI (Benetton Treviso, 30 caps)

Mauro BERGAMASCO (Zebre Rugby, 94 caps)

Sergio PARISSE (Stade Francais, 98 caps) – capitano

Ratu Manoa Seru VOSAWAI (Benetton Treviso, 12 caps)

Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 77 caps)

Mediani di mischia

Tobias BOTES (Benetton Treviso, 16 caps)

Edoardo GORI (Benetton Treviso, 26 caps)*

Mediani d’apertura

Tommaso ALLAN (USAP Perpignan, esordiente)

Alberto DI BERNARDO (Benetton Treviso, 3 caps)

Luciano ORQUERA (Zebre Rugby, 35 caps)

Centri

Michele CAMPAGNARO (Benetton Treviso, esordiente)*

Gonzalo CANALE (Stade Rochelais, 84 caps)

Luca MORISI (Benetton Treviso, 4 caps)*

Alberto SGARBI (Benetton Treviso, 26 caps)

Ali/Estremi

Tommaso BENVENUTI (USAP Perpignan, 28 caps)*

Tommaso IANNONE (Zebre Rugby, 3 caps)*

Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 49 caps)

Leonardo SARTO (Zebre Rugby, 1 cap)*

Giovambattista VENDITTI (Zebre Rugby, 17 caps)*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”