Una batosta del genere era difficile immaginarsela. Certo, l’Australia è un colosso del rugby, ma che l’Italia potesse uscire sconfitta dal Test Match di Torino addirittura per 20-50 era francamente arduo da pensare. E pensare che gli azzurri erano anche partiti con un bellissimo parziale iniziale di 10-0, ma la voglia di riscatto dei Wallabies (nel 2013 8 sconfitte e solo 3 vittorie nel 2013) e le grandi prestazione di Cooper e Cummins, alla fine hanno prevalso.

Per i Wallabies si tratta della 18esima vittoria su 18 precedenti contro l’Italia. Jacques Brunel: “Avevo detto che la difesa sarebbe stata decisiva e non siamo stati al livello necessario. Abbiamo commesso errori individuali e collettivi, non siamo mai riusciti a riaprire la gara e a creare vere difficoltà all’Australia”.

IL TABELLINO
Italia: McLean; Benvenuti (dal 19’ st Cittadini), Morisi, Sgarbi, Sarto; Di Bernardo (dal 19’ st Allan), Gori (dal 30’ st Botes); Parisse, Barbieri, Zanni; Bortolami (dal 23’ st Furno), Pavanello (dall’11’ st Geldenhuys); Castrogiovanni (dal 19’ st Iannone), Giazzon (dall’11’ st Ghiraldini), Rizzo (dall’11’ st Aguero). All.: Brunel.
Australia: Folau; Ashley-Cooper (dal 28’ st Tomane), Kuridrani, Toomua, Cummins; Cooper (dal 23’ st Leali’Ifano), Genia (dal 30’ st White); Mowen, Hooper (dal 23’ st Gill), Simmons; Horwill, Timani (dal 17’ st Dennis); Alexander (dall’11’ st Kepu), Moore (dal 29’ st Fainga), Slipper (dal 23’ st Robinson). All.: McKenzie.
Arbitro: Jackson (Nuova Zelanda); g.d.l. Poite (Francia), Lacey (Irlanda). TMO: Hughes (Inghilterra).
Marcature: 5’ pt Di Bernardo (punizione), 12’ pt McLean (meta), 13’ pt Di Bernardo (trasformazione), 16’ pt Mowen (meta), 17’ pt Cooper (trasformazione), 22’ pt Kuridrani (meta), 23’ pt Cooper (trasformazione), 31’ pt Cummins (meta), 11’ st Cummins (meta), 12’ st Cooper (trasformazione), 18’ st Ashley-Cooper (meta), 19’ st Cooper (trasformazione), 22’ st Cittadini (meta), 26’ st Leali’Ifano (punizione), 27’ st Tomane (meta), 28’ st Leali’Ifano (trasformazione), 29’ st Folau (meta), 30’ st Leali’lfano (trasformazione), 39’ st Allan (meta).