Italia-Albania 2-0 con gli azzurri che vincono e tengono il psso della Spagna, che a sua volta si è sbaratta in maniera semplice di Israele.

La gara inizia subito bene per la squadra di Ventura, che sfruttano soprattutto la verve a destra di Zappacosta. Al minuto 11 c’è una punizione dalla trequarti calciata da Basha, che affossa Belotti: l’arbitro indica il dischetto e Daniele De Rossi si conferma cecchino infallibile dagli undici metri: in Nazionale realizza il quarto rigore su quattro.

A questo punto l’Italia va in controllo della partita rischiando quasi nulla. Bisogna attendere quasi la fine del primo tempo per trovare un’altra occasione gol. Belotti calcia di destro da buona posizione trovando la risposta di Strakosha. Al 45′ è l’Albania a sfiorare il pari: Roshi tira a giro spedendo alto sulla traversa.

In apertura di ripresa, mentre dal settore occupato dai tifosi albanesi continuano ad esplodere petardi, Immobile si presenta a tu per tu con Strakosha facendosi però anticipare.

All’11′ l’arbitro decide di sospendere la partita a causa delle intemperanze dei supporters ospiti. La gara riprende dopo 8′ di sospensione. Al 19′ Candreva scivola a destra e spara su Strakosha da posizione molto defilata.

Al 25′ l’Italia chiude i conti. Cross dalla destra di Zappacosta forte e teso, Immobile sul secondo palo incrocia di testa e manda la palla nel sacco.

Finisce così. L’Italia coglie tre punti preziosi nella corsa ai mondiali.