Filippo Inzaghi è il nuovo allenatore del Milan. Manca ancora l’ufficialità, ma c’è un motivo ben chiaro: prima bisognerà cercare di risolvere il contratto che lega il club rossonero a Clarence Seedorf, accordo valido fino al 30 giugno 2016 per un totale di 10 milioni di euro lordi. Situazione in divenire, ma intanto oggi Inzaghi si è recato nella sede del Milan di via Aldo Rossi assieme al suo agente, Tullio Tinti, per discutere di contratto, mercato e futuro.

Si aspetta la risposta di Tassotti, che prima parlerà con Allegri e successivamente deciderà se restare o meno come vice di Inzaghi. Ma Seedorf resta un grosso problema: l’olandese non intende rinunciare a nemmeno un euro di quelli che la società gli deve, tanto che avrebbe già rifiutato una rescissione con buonuscita del contratto. La situazione è delicata, la guerra è aperta.