Filippo Inzaghi sarà il nuovo allenatore del Milan. Dubbi ce ne sono pochi, certezze tante: il tecnico della Primavera ha molti punti a favore. Prima di tutto è già uno stipendiato, quindi basterebbe un semplice aumento di stipendio e la società, così, risparmia. Poi è ben visto da Adriano Galliani e, a sorpresa, anche da Barbara Berlusconi, che ultimamente sembra aver cambiato idea sull’ex centravanti. E poi è il nome voluto da tutti i tifosi del Milan, ormai stanchi di questa pessima stagione.

Ma in giro, di allenatori, ce ne sono molti. E dunque ecco nascere le prime voci, vere o presunte tali. Clarence Seedorf dovrebbe andare al Galatasaray, club ormai ai ferri corti con Roberto Mancini il quale comunque ha un ricco contratto da 3,5 milioni netti a stagione per due anni. La decisione del Milan è chiara: alla fine del campionato ci sarà il faccia a faccia tra tecnico e società e si tireranno le somme. La scelta ovviamente tocca a Silvio Berlusconi, ma SuperPippo è più che in pole position: attende la panchina del Milan da quella famosa sera di Reggio Emilia, quando i rossoneri vennero umiliati dal Sassuolo. Non se ne fece nulla, ma ora è arrivato il momento.

LEGGI ANCHE

Inzaghi allenatore Milan: “La mia carriera continuerà qui”, Superpippo ha le idee chiare

Crisi Milan: pronto l’esonero di Seedorf, Galliani chiama Inzaghi

Milito infortunato: il dramma del Principe, l’esempio di Inzaghi