Roma rischia seriamente di perdere gli Internazionali d’Italia di tennis, con Milano pronta a prendere in consegna l’evento. A lanciare l’allarme è il presidente della Fit, la federazione italiana tennis, Angelo Binaghi.

Internazionali d’Italia, Roma a rischio

Angelo Binaghi, nel corso di un’intervista a Gr Parlamento, ha aperto alla possibilità di trasferimento dell’evento: “Abbiamo creato un nuovo asset su Milano – le sue parole – i primi ritorni sono assolutamente positivi. Abbiamo trovato un interesse da parte dell’assessore e del sindaco che qui a Roma non ci siamo mai sognati negli ultimi 15 anni: se son rose fioriranno…”.

La replica della Capitale

Sorpresa l’amministrazione capitolina; l’assessore allo sport Daniele Frongia: “Ci dispiace apprendere che il presidente della Fit, Angelo Binaghi, abbia dichiarato che sta creando un nuovo ponte e asset su Milano per gli Internazionali di tennis – precisa – proprio nelle scorse settimane si è deciso in accordo con le amministrazioni coinvolte, Mibact, Regione Lazio e Coni, di indire un concorso internazionale per la copertura dello stadio Centrale del tennis e la sindaca Raggi aveva scritto agli uffici per avere un’accelerazione sui tempi”.

Un precedente che fa paura

Non è di certo la prima volta che il presidente federale, Angelo Binaghi, parla di un possibile addio alle strutture del Foro Italiaco: “Quest’area è bellissima ma fortemente vincolata, e ciò ci crea delle difficoltà – aggiunge ancora Binaghi -. Il Centrale è bellissimo ma è nato piccolo”. Le innovazioni ci sono comunque: quest’anno è stata creata una nuova Grandstand Arena da cinquemila posti, mentre la capienza del Pietrangeli è stata aumentata di 800 posti. Nel 2015 si parlava di un possibile spostamento verso Fiumicino, ma ora è Milano ad avanzare prepotente la sua candidatura.