Sorpresa agli Internazionali Bnl d’Italia 2017, dove trionfa il 20enne serbo Alexander Zverev (numero 17 Atp), che ha sconfitto in finale Djokovic, numero 2 al mondo, con il punteggio di 6-4 6-3 in un’ora e 21 minuti. Zverev diventa il tennista più giovane a conquistare un torneo Masters 1000.

Il tedesco ha disputato una partita praticaamente perfetta, imprimendo al match un ritmo veloce e costante che non ha dato scampo al più quotto avversario.

Zverev non ha mai concesso palle break e non è mai andato in difficoltà quando Djokovic ha provato la carta del palleggio. Chiuso il primo set sul 6-4 grazie ad un break in apertura, il tedesco concede il bis al terzo game del secondo set, quando strappa il servizio che risulterà decisivo.

Nole, molto nervoso tanto da beccarsi un warning, resta incollato fino al 5-3, quando va in battuta: sconclusionato, dopo aver mandato all’aria due palle per il 5-4, regala un doppio fallo all’avversario che significa game, set e partita Zverev.

“Ho giocato al 30% delle mie possibilità”, ha dichiarato Djokovic, che già nei prossimi giorni entrerà a far parte della scuderia Agassi: sarà l’americano il suo nuovo allenatore.