Dopo la scossa di mercoledì sera in Coppa Italia, l’Inter è chiamata oggi (ore 15.00) ad affrontare il Torino per la prima giornata del girone di ritorno, il giro di boa che i tifosi interisti sperano abbia una faccia completamente diversa rispetto all’andata. Il Torino continua invece il suo campionato senza infamia e senza lode, privati nel mercato dei suoi talenti (Cerci e Immobile) ma comunque in una buona e solida posizione di metà classifica.

INTER Emergenza in difesa per la formazione di Mancini: Juan Jesus squalificato, Nagatomo ancora impegnato in Coppa d’Asia, Jonathan infortunato e problema fisico anche per Campagnaro. L’allenatore nerazzurro punterà allora con molta probabilità sulla coppia centrale Andreolli e Vidic, con Ranocchia disponibile in panchina, e sugli esterni D’Ambrosio a sinistra e Dodò a destra. Il tandem a fare da schermo davanti alla difesa dovrebbe essere Guarin-Hernanes, ma anche Kuzmanovic lotta per una maglia da titolare. Il tridente a sostegno dell’unica punta Icardi dovrebbe essere composto da Kovacic, Podolski e Palacio, mentre Shaqiri, dopo l’ottimo esordio in Coppa Italia, potrebbe partire dalla panchina.

TORINO Di fronte alla porta difesa da Padelli si posizionerà la difesa a tre composta da Maksimovic, Glik e Moretti, supportati sugli esterni da Darmian a sinistra (che ha recuperato da un fastidio al ginocchio) e Molinaro sulla destra che prende il posto dell’infortunato Bruno Peres. Sulla linea mediana Gazzi e Farnerud accompagnano Vives che torna in cabina di regia. In avanti la coppia Quagliarella e Maxi Lopez, quest’ultimo in vantaggio per una maglia da titolare rispetto a El Kaddouri e Martinez.

INTER (4-2-3-1) Handanovic; D’Ambrosio, Andreolli, Vidic, Dodò; Guarin, Hernanes; Podolski, Kovacic, Palacio; Icardi. All. Mancini

TORINO (3-5-2) Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Darmian, Gazzi, Vives, Farnerud, Molinaro; Maxi Lopex, Quagliarella. All. Ventura