Direttamente da Londra, dove è impegnato per una serie di riunioni con banche e procuratori, è tornato a parlare il Presidente nerazzurro Erick Thohir e lo ha fatto inviando un messaggio al giornale di sua proprietà Republika: “Grazie ad Allah è fatta“. Queste le sue parole che, oltre a rendere omaggio alla sua fede islamica, lasciano capire come il “tycoon” sia assolutamente soddisfatto per come l’Inter sia riuscita a centrare la qualificazione per la prossima Europa League.

I nerazzurri, grazie al successo interno contro la Lazio (leggi qui la cronaca del match) ed al pareggio tra Torino e Parma, sono matematicamente sicuri del quinto posto in classifica che permette alla squadra allenata da Mazzarri di evitare lo scomodo preliminare di inizio agosto. L’Europa League non è sicuramente la più importante competizione europea ma permette al club milanese di guardare con più ottimismo al prossimo futuro.

Thohir (foto by Infophoto) riteneva fondamentale l’accesso in Europa soprattutto per motivi economici e di marketing (leggi qui i suoi progetti per il futuro), con la possibilità di rendere visibile costantemente il marchio Inter oltre i confini nazionali. In chiave mercato oltretutto, questa qualificazione permette ai nerazzurri di poter cercare giocatori di un certo livello, che non avrebbero mai accettato di giocare per un club fuori dalle competizioni europee.

Adesso l’obiettivo è raggiunto e bisognerà mettersi al lavoro subito per rinforzare la rosa da mettere a disposizione dell’allenatore. Il Mondiale oramai alle porte, sarà un ulteriore ostacolo per gli uomini di mercato nerazzurri che dovranno operare avendo poco tempo a disposizione. L’Inter torna in Europa dalla porta di servizio ma questo è da considerarsi il primo passo verso un rilancio del club che solo nei  prossimi anni potrà dare i suoi frutti.