Giorni decisivi per il mercato dell’Inter: nonostante la stagione attuale non sia ancora finita, Erick Thohir è volato a Madrid per incontrare il Presidente del Real Florentino Perez. L’occasione per l’incontro tra i massimi dirigenti dei due club è stata la conferenza stampa di presentazione dell’amichevole tra le vecchie glorie nerazzurre e quelle del Real che si terrà il prossimo 8 giugno allo stadio “Bernabeu”.

Sicuramente il “tycoon” indonesiano avrà sondato il terreno per Alvaro Morata, 21 enne attaccante spagnolo in cima alla lista dei desideri della società nerazzurra. Il talentino di casa madridista non è il solo ad attirare l’attenzione del club nerazzurro: il giovane centrocampista Casemiro potrebbe essere un’ottima opportunità di mercato vista la sua giovane età e lo scarso utilizzo da parte di Ancelotti fino a questo punto della stagione. Un doppio affare che rilancerebbe in maniera perentoria la Benamata ma che comporterebbe un esborso economico molto importante. Infatti il Real Madrid non vorrebbe privarsi soprattutto di Morata, ritenuto un giocatore importante in prospettiva futura. Diverso invece il discorso su Casemiro, se arrivasse un’offerta adeguata il club spagnolo non opporrebbe molta resistenza ad un suo possibile addio.

L’Inter però oltre che con il Real, rimane sempre in contatto anche con un altro club: il Chelsea potrebbe decidere di privarsi sia di Fernando Torres che di Obi Mikel, due giocatori che ricoprono esattamente i ruoli dove i nerazzurri cercano rinforzi. L’operazione dal punto di vista economico sarebbe molto più alla portata del club milanese ma la sensazione è che quella con Madrid sia l’operazione preferita dal club milanese. Fernando Torres, pur essendo un giocatore di caratura internazionale, sembra un lontano parente del centravanti in grado di segnare gol a raffica con la maglia del Liverpool ed i suoi 30 anni certo non lo aiutano dal punto di vista anagrafico. Obi Mikel invece ha 27 anni e questo gioca a suo favore ma Mourinho non lo considera un titolare fisso vista la sua discontinuità nelle prestazioni in campo.

Durante la conferenza stampa di oggi a Madrid, Thohir (foto by Infophoto) è stato chiaro: “Noi viviamo un periodo di transizione  ma il nostro obiettivo è quello di tornare ad un livello superiore come il Real. Servirà collaborazione da parte di tutti e aver voglia di lavorare duramente”. L’Inter prepara i colpi per il mercato estivo con l’intento, nel giro di pochi anni, di tornare ad essere uno dei club più importanti d’Europa.

LEGGI ANCHE

INTER MORATTI: “POSSIBILE UN RITORNO DI MOU, ZANETTI SARA’ UN OTTIMO DIRIGENTE”

INTER MAZZARRI: “ULTIME PARTITE DIFFICILI, NULLA E’ DECISO”

FAIR PLAY FINANZIARIO ESCLUSIONI: PERCHE’ PLATINI SALVERA’ IL PSG E IL CITY