Doveva essere una pratica facile da sbrigare e così è stato: l’Inter demolisce lo Stjarnan per 6-0 e passa alla fase a gironi di Europa League. Mazzarri alla viglia del match aveva chiesto attenzione e spirito di gruppo e la squadra ha svolto il suo compito senza troppi problemi e deliziando il pubblico di “S.Siro” con ottime giocate. L’uomo partita è stato Mateo Kovacic che non solo a trovato il suo primo gol in nerazzurro ma è riuscito a segnare una fantastica tripletta. La squadra ha tenuto in mano il gioco per tutta la partita, lo Stjarnan ha mostrato tutta la sua fragilità contro una squadra di caratura troppo superiore che ha impedito agli islandesi di uscire dal campo senza fare brutta figura. Autori dei gol per l’Inter Kovacic (3), Icardi (2) e Osvaldo. Domani ore 13.00 il sorteggio dei gironi con la Beneamata che sarà testa di serie.

Il primo tempo inizia a ritmi bassi con i nerazzurri padroni del campo ed islandesi chiusi a riccio per evitare di subire gol. Dopo un paio di tiri di Hernanes usciti di poco al 27′ l’Inter passa grazie a Kovacic bravo a correggere di esterno destro in rete un cross deviato da un giocatore islandese. L’Inter continua a fare gioco e al minuto 32 Kovacic delizia “S.Siro” con una serpentina iniziata grazie ad un tacco di Osvaldo finalizzata con uno “scavetto” all’incolpevole portiere avversario. I tifosi esultano per i primi gol del talentino croato in maglia nerazzurra ma lo spettacolo non è ancora finito.

Appena comincia il secondo tempo l’Inter segna: Nagatomo pennella un cross per Osvaldo che di testa incrocia in rete sul secondo palo. I nerazzurri si divertono, gli islandesi arrancano ed al minuto 51 Kovacic riceve un pallone da Nagatomo e da fuori area lascia partire un tiro rasoterra che si infila all’angolino. Tripletta per Kovacic (foto by Infophoto) che lascia il campo tra gli applausi, al suo posto Icardi. Il numero 9 nerazzurro vuole partecipare al festival del gol ed al minuto 69 si libera in maniera strepitosa del suo avversario e segna grazie ad un tiro a girare di prima intenzione sul secondo palo. La partita non ha più nulla da dire ma Icardi decide che un solo gol personale non basta e a 10 minuti dalla fine raccoglie un assist di Jonathan e segna grazie ad un bel tocco che scavalca il portiere islandese. L’arbitro fischia la fine per la “gioia” dei giocatori islandesi, delusi ed amareggiati per la brutta figura fatta alla “Scala del Calcio”.

Per Mazzarri un buon allenamento in vista della prima gara di campionato che vedrà i nerazzurri impegnati in casa del Torino. Difficile valutare la condizione dell’Inter visto il valore degli avversari: lo Stjarnan ha mostrato limiti imbarazzanti sia dal punto di vista tecnico che tattico. Importante però iniziare davanti ai propri tifosi nel modo giusto, in attesa di test più probanti che possano dirci il reale valore della squadra nerazzurra.

LEGGI ANCHE

INTER THOHIR: “VALUTIAMO ALCUNI GIOCATORI, MERCATO ANCORA APERTO”

INTER MAZZARRI: “OSVALDO DALL’INIZIO, VOGLIO VEDERE LA MENTALITA’ GIUSTA”