Erick Thohir è arrivato sulle alture di Brunico, sede del ritiro dell’Inter prima della partenza per la tournée cinese dove incontrerà nell’ordine Bayern Monaco, Milan e Real Madrid, e dopo i saluti di rito a staff tecnico e giocatori non ha perso tempo per lanciare il suo nuovo diktat nei confronti di un mercato inarrestabile e forse un po’ troppo furibondo: è giunto il momento di vendere prima di tornare ad effettuare operazioni in entrata. La spada di Damocle del FFP d’altronde ha già colpito e anche se l’Inter non sarà direttamente coinvolta nel regime di controllo Uefa per il prossimo anno visto che non giocherà in Europa, dovrà comunque fare i conti che le eventuali prossime qualificazioni europee e i controlli retroattivi.

I nuovi ordini del presidente hanno quindi provocato la perdita di un giocatore ritenuto importante come Zukanovic, accasatosi alla Sampdoria. In questi termini si sta lavorando alacremente sulla cessione di Shaqiri nell’operazione che potrebbe essere definita “Shaq-Schalke” visto che l’esterno svizzero ex Bayern-Monaco ha accettato le condizioni e sta per trasferirsi a Gelsenkirchen dove lo Schalke 04 ha già avanzato concrete proposte d’acquisto. L’operazione è legata a un movimento in uscita del club tedesco che riguarda Jefferson Farfan, il quale è in attesa di essere ceduto al Al Jazira tramite un contratto milionario.

C’è anche un retroscena che riguarda l’operazione “Shaq-Shalke”, ovvero la rinuncia a Thilo Kehrer, giovanissimo difensore centrale (utilizzato anche in mediana) classe ’96 dello Schalke che l’Inter avrebbe opzionato per il gennaio 2016 e che però il club non vorrebbe cedere. L’Inter è disposta a rinunciare a questo interessante prospetto pur di accelerare la cessione di Shaqiri. In questo caso lo Schalke si accollerebbe il pagamento del riscatto dello svizzero per 16 milioni. Tesoretto che il club nerazzurro sfrutterebbe per il nuovo assalto a Perisic. Il ds dello Schalke Horst Heldt ha già dato il via libera all’operazione, rimangono da limare i dettagli con l’agente del giocatore per l’ingaggio, per questo è previsto un incontro nel pomeriggio tra Inter, Schalke e intermediari tedeschi per cercare di chiudere l’affare.