Mazzarri ha concesso 2 giorni di riposo alla sua squadra reduce dal pareggio in casa della Roma (leggi qui la cronaca della partita). Alla ripresa degli allenamenti in vista della delicata sfida interna contro il Torino di Domenica, il tecnico livornese non avrà a disposizione ben 9 giocatori della sua rosa, convocati dalle rispettive nazionali per le amichevoli che si disputeranno nei prossimi giorni.

Handanovic e Taider saranno avversari nella sfida tra Algeria e Slovenia che si disputerà ad Algeri. Rolando con il suo Portogallo sfiderà a Leiria il Camerun. Volo breve invece per Kovacic che sarà protagonista nella sfida di San Gallo che vedrà la Croazia ospite della Svizzera. Il trio argentino composto da Alvarez, Palacio e Campagnaro farà tappa in Romania, dove la nazionale allenata da  Sabella affronterà i padroni di casa a Bucarest. Curioso come il commissario tecnico argentino abbia convocato Campagnaro: il difensore arrivato quest’anno in nerazzurro continua ad avere piccoli problemi fisici che lo hanno escluso dall’11 titolare negli ultimi match di campionato (leggi qui la formazione dell’Inter contro la Roma). Viaggio in Spagna per il colombiano Guarin che con la sua nazionale giocherà a Barcellona contro la Tunisia in campo neutro. La trasferta più lontana per i “nazionali nerazzurri” sarà quella di Yuto Nagatomo (foto by Infophoto): l’esterno di fascia giapponese giocherà in casa (a Tokyo) contro la Nuova Zelanda. Viaggio molto lungo e stancante che potrebbe pregiudicare l’utilizzo del giocatore nella prossima partita di campionato.

Per il match di Domenica, Mazzarri non potrà fare affidamento su Samuel e, probabilmente, Juan Jesus: “The Wall” , ammonito nel match contro i giallorossi ed in diffida, sarà squalificato per una giornata; Juan Jesus attende la prova televisiva per capire il numero di giornate che dovrà saltare dopo il pugno sferrato a Romagnoli nel finale di gara contro i giallorossi.

Mazzarri vivrà una settimana di attesa, con la speranza di riavere tutti i suoi giocatori in perfette condizioni fisiche. Il Torino è una squadra insidiosa e capace di mettere in difficoltà qualsiasi formazione. Solo tra giovedì e Venerdì l’allenatore livornese  potrà contare nuovamente su tutti i suoi uomini. Dopo 2 pareggi consecutivi in campionato i nerazzurri avranno poco tempo per concentrarsi sulla vittoria, unico risultato possibile per rilanciarsi verso le posizioni alte della classifica.

A cura di Andrea De Boni